Questo sito contribuisce alla audience di

Dieta dimagrante, l'aiuto degli integratori sazianti

Nell’ambito di una dieta dimagrante, molti vengono solleticati dalla tentazione di cedere agli integratori sazianti presenti in commercio per trarre beneficio nella perdita di peso. A farci ingrassare è spesso la fame nervosa, accompagnata o meno da attacchi di ingordigia e fin troppe portate a tavola. Ma una dieta con integratori alimentari sazianti è veramente consigliata? Come agiscono e come si compongono questi ultimi ma, soprattutto, sono efficaci? Scopriamone di più.

Dieta dimagrante: consigli per una sana alimentazione

È inutile girarci intorno, nessuna dieta dimagrante – vegetariana, vegana o proteica che sia – è miracolosa se non abbinata ad un po’ di sano movimento e delle corrette abitudini alimentari in linea con la propria età e con il proprio stile di vita. Il tutto, ovviamente, supervisionato dal proprio dietologo o nutrizionista.

Tanta frutta e verdura, altrettanta acqua, parecchi cereali (meglio se integrali), uova sì ma senza esagerare, ed infine legumi, carne (bianca) e pesce almeno 2-3 volte la settimana: qualsiasi dieta per dimagrire - 5 o 10 kg che siano – non può prescindere da tali caratteristiche. Alla base del successo di ogni cura dimagrante c’è una sana alimentazione che sottende il corretto apporto di carboidrati, proteine e grassi.

Dimagrire con l’aiuto degli integratori: è possibile?

Tra i prodotti per dimagrire, in erboristeria ci sono gli integratori con effetto saziante: si inseriscono nel vasto panorama degli alleati nella perdita di peso insieme a pastiglie sazianti, integratori per fame nervosa e antifame naturali. Le opinioni e le recensioni in merito sono spesso controverse. C’è chi ne decanta le lodi e chi, invece, ne testimonia l’inefficacia.

A perdere peso, lo sappiamo, si inizia a tavola: guardiamo con diffidenza i prodotti per dimagrire in fretta perché nulla di sano e duraturo si ottiene se alla base non c’è un pizzico di pazienza.

Tuttavia, inibendo il senso di fame, prodotti naturali come per esempio gli integratori sazianti Bio Sazio, possono essere d'aiuto nel recupero del proprio peso forma. Ci consentono di alzarci da tavola appagati e ci evitano di cedere a spiacevoli abbuffate.

Integratori: perché scegliere quelli naturali

Nell’ottica di un’alimentazione sana – seppur a ridotto contenuto calorico - è bene prediligere dei prodotti naturali che tolgono la fame. I farmaci, solitamente, oltre ad essere caratterizzati da effetti collaterali, alla lunga creano dipendenza. In sostanza, sono spesso più dannosi che utili.

Il motivo per il quale è bene scegliere degli integratori naturali si spiega prestando attenzione alla loro composizione: sono costituiti da materie prime – come un frutto o ortaggio, una radice o una pianta - che provengono direttamente dalla natura. Nella maggior parte dei casi sono formati da fibre vegetali che, una volta nello stomaco, hanno la capacità di gonfiarsi a contatto con l’acqua. Assorbendola, raddoppiano il loro volume e agiscono come blocca fame naturale.

Come introdurre gli integratori all'interno della propria dieta

Per poter sfruttare al meglio l’efficacia degli integratori con effetto saziante è opportuno assumerli rispettando i tempi e le dosi riportate sulla confezione. In linea generale, gli integratori antifame vanno ingeriti prima dei pasti principali - all’incirca 30 minuti prima di colazione, pranzo e cena - accompagnati con dell’acqua. In combinazione con quest’ultima svolgono, nello stomaco, la propria missione, ovvero quella di diminuire il senso di fame e, indirettamente, di farci perdere peso. Sono consigliati, quindi?

In definitiva, la verità è che non esistono prodotti dimagranti veramente efficaci se non abbinati ad una dieta alimentare equilibrata e variegata, così come è meglio diffidare dagli integratori per dimagrire velocemente i quali, anche se commercializzati, non sono sicuri per la nostra salute.

Sì agli integratori sazianti naturali, dunque, ma solo se assunti nel rispetto delle dosi consigliate e solo se ritenuti un mero contorno della propria dieta.

28/11/2019