Questo sito contribuisce alla audience di

Calcolare l’impronta idrica e risparmiare acqua: un’azione sostenibile per il futuro della Terra

Essenza della vita sulla Terra, l'acqua è un bene essenziale alla sopravvivenza dell'uomo e della natura nel nostro pianeta. Acqua, un elemento strutturalmente molto semplice che viene spesso dato per scontato benché la situazione attuale sia tutt’altro che rosea: siccità, continui sprechi e politiche idriche scorrette non fanno che peggiorare una situazione purtroppo allarmante.

L’uomo utilizza consapevolmente l’acqua per dissetarsi, per lavarsi e cucinare: essenziale ad ogni azione umana, in realtà ci ritroviamo ad utilizzare acqua anche senza accorgercene. Dietro ogni oggetto utilizzato e cibo mangiato, esiste infatti un universo di acqua nascosta e virtuale. Utilizzata per la produzione di merci, di cibo ed energia elettrica, si tratta di un imponente bacino che prende il nome di impronta idrica.

Ma cos'è l'impronta idrica? Si definisce impronta idrica la percentuale di acqua consumata, ma non toccata direttamente dall'essere umano, e utilizzata per fabbricare un qualsiasi prodotto destinato all'uso quotidiano. Un'acqua quasi invisibile, che però grava in modo massiccio sia sulla gestione delle risorse idriche che sulla loro protezione. Un esempio concreto aiuterà a capire il concetto di impronta idrica: per produrre un kg di carne, sono necessari circa 15.000 litri di acqua, mentre per produrre la stessa quantità di granoturco, ne sono necessari “solo” 900.

Ecco perché, oggi, il concetto di impronta idrica è così importante: può essere infatti un fattore essenziale nella creazione di politiche di preservazione e protezione dell’acqua sul nostro pianeta. Risparmiare acqua, non significa solo contenere gli sprechi quando ci laviamo o puliamo la nostra casa, ma anche assumere un comportamento responsabile e sostenibile rispetto a quello che mangiamo o indossiamo.

Appare chiaro, quindi, che il risparmio di acqua deve avvenire prima di tutto a livello individuale: sommando tutti i comportamenti responsabili il risultato può essere visibile a livello planetario.

Si può risparmiare acqua virtuale, per esempio, scegliendo alimenti che necessitano di quantità minori di acqua per la loro produzione: prodotti di origine vegetale anziché animale o tè anziché caffè. Le modalità di risparmio possono essere molteplici e variano da individuo a individuo.

Per scoprire la propria impronta idrica, è possibile utilizzare un calcolatore creato ad hoc sul sito waterfootoprint: una volta scoperto il risultato sarà facile modificare le proprie abitudini quotidiane.

E la tua impronta idrica qual è?

© Sergey Nivens - Fotolia.com

01/09/2011

Leggi anche...

Scopri le risorse di Sapere.it!

Guida TV: il palinsesto di DeASapere sempre aggiornato.
Enciclopedia: dall'esperienza De Agostini oltre 185.000 lemmi per soddisfare la tua voglia di conoscenza.
Dizionari: per trovare la definizione di una parola o per tradurla in nove lingue diverse.
Medicina e salute: una sezione dedicata al benessere ed alla cura del corpo.
Sicuro di Sapere: idee, spunti e utili strumenti per allenare la tua conoscenza... divertendoti!
Quiz: per mettere alla prova la tua conoscenza, sfidare gli altri utenti e raggiungere la prima posizione della classifica
Pillole di Sapere: approfondimenti e news per essere sempre sulla notizia.