Questo sito contribuisce alla audience di

Opera Education: un progetto per far scoprire l'opera lirica ai bambini e ragazzi

 Scuola e famiglia, queste le istituzioni che hanno il compito di educare bambini e ragazzi per prepararli alla vita, facendone degli adulti rispettosi, curiosi e soprattutto acculturati.

Un'educazione che tocca diversi ambiti del sapere: lo studio stimola l'intelletto, le gite scolastiche vanno a stuzzicare la curiosità, le visioni di film, documentari e opere d'arte per educare il gusto visivo. Che dire, però, della musica?

Eliminate le sporadiche ore di musica alle scuole medie, il gusto musicale dei ragazzi e dei bambini si sviluppa autonomamente: la cosa tuttavia va a discapito di un determinato ambito che, forse considerato troppo difficile o appannaggio esclusivo dell'età adulta, viene spesso accantonato. Stiamo parlando della musica classica e della lirica che, nonostante abbiano molto da dire e raccontare anche ai più giovani, non presentano un offerta adatta a questi ultimi.

Una conclusione a cui devono essere giunti anche coloro che hanno avuto l'idea di fondare, ormai 15 anni fa, Opera Education, i cui progetti sono realizzati da AsLiCo, ovvero l'associazione Lirica e Concertistica italiana.

Opera Education si pone l'obiettivo di abbattere tutti quei pregiudizi che circondano l'opera lirica da decenni, creando spettacoli su misura dei bambini e dei ragazzi.

In effetti, benché il patrimonio artistico e culturare dell'opera abbia un repertorio vastissimo e bellissimo, essa è completamente assente sia nel mondo dell'educazione scolastica che dalla mente dei giovani che, senza girarci intorno, la prendono raramente in considerazione come momento di svago e accrescimento culturale.

Opera Education è nata proprio con l'intendo di mettere in moto l'interesse e la curiosità dei bambini e dei ragazzi nei confronti della lirica, proponendone una lettura interessante ed attuale.

Nel corso degli anni, inoltre, l'offerta proposta dal progetto educativo si è triplicata, andando a coprire tutte le fasce d'età dell'infanzia e dell'adolescenza.

C'è Opera Kids, che propone un progetto di teatro musicale per la scuola dell'infanzia: con uno spettacolo di 40 minuti che prevede la presenza di un attore, un cantante e un pianoforte, i bambini scoprono la bellezza del teatro cantato grazie anche alla partecipazione attiva prevista per i bambini stessi.

Dedicata ai ragazzi un po' più grandi è invece Opera domani,che si rivolge alla scuole primarie e secondarie di I° grado: la sezione propone ai ragazzi un vero e proprio spettacolo di opera lirica in cui, anche in questo caso, non viene meno il concetto di partecipazione attiva. I ragazzi in platea, infatti, sono spronati a prendere parte allo spettacolo cantando alcune arie dell'opera proposta.

Appena inaugurato, invece, è il percorso Opera.it che, dedicato ai ragazzi della scuola secondaria di secondo grado, mette in scena un viaggio nel mondo ricco e inedito del melodramma.

Da quest'anno, inolte, Opera Education, prima attiva solo a Milano, sarà presente anche a Roma: il 23 Febbraio, infatti, il progetto sbarca all'Accademia Filarmonica Romana per presentare al pubblico i tre sopracitati progetti educativi.

Un modo senz'altro importante per soddisfare la curiosità e il desiderio di conoscenza di quelle fasce d'età che spesso vengono preventivamente escluse dal mondo dell'opera classica e lirica.

22/02/2011

Leggi anche...

Gioca ai quiz di Sapere.it!

Scala la classifica e raggiungi la prima posizione!