Questo sito contribuisce alla audience di

L’Italia in mostra con Fai: apertura straordinaria di 660 beni e un percorso dedicato all'Unità d'Italia

L’Italia in mostra con Fai: apertura straordinaria di 660 beni

Un week-end davvero speciale quello organizzato dal Fondo per l’Ambiente Italiano sabato 26 e domenica 27 marzo. Con la 19ª Giornata FAI di Primavera, ben 660 luoghi storici, molti dei quali inaccessibili nel resto dell’anno, saranno aperti al pubblico in 260 località, sparse in tutte le regioni italiane.

Una giornata all’insegna della condivisione del patrimonio artistico, culturale e ambientale del nostro paese, che nasce dal desiderio di coinvolgere tutti i cittadini italiani rendendoli protagonisti della promozione di questi siti meravigliosi, spesso minacciati dall’indifferenza.
Quest’anno, per celebrare il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, è stato ideato  “150 luoghi per 150 anni”, un percorso speciale attraverso i luoghi dell’Italia Risorgimentale.
Tra i siti da visitare Palazzo del Quirinale a Roma, le Carceri del Castello di San Giorgio a Mantova e l’Archivio di Stato di Modena.
Numerose anche le mostre dedicate al Risorgimento tra cui quella di Palazzo Reale a Milano, sui gloriosi anni 1859-61.
 
La manifestazioneè stata inseritatra le celebrazioni ufficiali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, un modo per risvegliare l’orgoglio nazionale e rendere i cittadini più consapevoli del valore storico, culturale e civile di questo importante anniversario.
Tutte le visite sono a contributo libero, per avvicinare e coinvolgere il maggior numero di persone.
 
Presso tutti i siti aperti sarà possibile iscriversi al FAI, compiendo così un’azione concreta per sostenere edifendere in prima persona il patrimonio artistico e paesaggistico del nostro splendido paese. Gli iscritti godranno di molti vantaggi: ingressi agevolati, corsie preferenziali e orari di visite riservati. Inoltre circa il 40% dei beni aperti sono fruibili anche da persone con disabilità fisica.
 
Gli ospiti stranieri saranno i benvenuti e grazie il progetto “Arte. Un ponte tra culture”, reso possibile da Agema Corporation e potranno partecipare a  visite guidate in lingua in ben 36 città.
In alcune regioni verranno proposte passeggiate ed escursioni ad hoc, in bicicletta e a piedi.
 
La Giornata FAI di Primavera è un’opportunità davvero unica per avvicinarci alle bellezze del nostro territorio e scoprirne di inedite. Chiese, palazzi, ville, borghi, quartieri, castelli, torri, giardini, piccoli musei, archivi, aree archeologiche, teatri: luoghi diversissimi accomunati da un glorioso passato che rendono orgogliosi di partecipare ad un evento così straordinario.
26/03/2011