Questo sito contribuisce alla audience di

Risultati di ricerca

Cerca nell'enciclopedia

Hai trovato 78 risultati per "foca"

fòca[Enciclopedia]
sf. [sec. XIV; dal greco phókē, tramite il latino phoca]. 1) Nome comune delle diverse specie di Pinnipedi della famiglia dei Focidi, con esclusione degli appartenenti al genere Mirounga (noti invece ...
Fòca (famiglia)[Enciclopedia]
famiglia bizantina originaria della Cappadocia. Vi appartennero un imperatore e molti esponenti militari e politici dei sec. IX e X. Niceforo I (sec. IX-X), uno dei più grandi generali, combatté contr...
Barda Fòca[Enciclopedia]
generale bizantino, membro della famiglia Foca.
Fòca (santo e martire)[Enciclopedia]
santo e martire (sec. III). Ospitò i suoi uccisori, ai quali si rivelò come cristiano chiedendo di essere martirizzato in nome di Cristo. Festa il 22 settembre.
Fòca (imperatore bizantino)[Enciclopedia]
imperatore bizantino (m. Costantinopoli 610). Fu acclamato imperatore in seguito a una rivolta militare (602) e fece uccidere il suo predecessore Maurizio. Sul suo regno gravò la costante minaccia delle invasioni persiane e delle rivolte interne, che Foca represse ferocemente. Fu rovesciato da Eraclio e assassinato. Per la sua ortodossia, fu in ottimi rapporti con papa Gregorio Ia Roma fu eretta in suo onore una colonna nel foro (608).
sealskin[Enciclopedia]
s. ingl. (da seal, foca, e skin, pelle), usato in italiano come sm. Pelliccia di foca usata nell'abbigliamento; entrò nella moda femminile intorno al 1840 e fu tra le pellicce più usate del secolo.
vécchio[Enciclopedia]
sm. ant. [sec. XV; latino vitǔlus]. Vitello, solo nella loc. vecchio marino, foca.
Prisco[Enciclopedia]
(gr. Prískos), generale bizantino (m. 613). Al servizio dell'imperatore Maurizio, operò con successo sul fronte danubiano contro gli Avari e gli Slavi. Caduto Maurizio, godette del favore del suo successore, l'usurpatore Foca, che gli affidò la difesa di Costantinopoli e gli diede in sposa sua figlia. Di fronte alla disastrosa politica di Foca, sollecitò, insieme con numerosi membri dell'aristocrazia, Eraclio a conquistare la capitale e il trono (610). Poco dopo però cadde in disgrazia.
Bringa, Giusèppe[Enciclopedia]
uomo politico e generale bizantino (m. 971). Affermatosi durante il regno di Costantino VII, fu arbitro dell'impero sotto Romano II (959-63), alla cui successione aspirava, ma fu preceduto dal rivale Niceforo II Foca (963); finì la sua vita in esilio.
erìgnato[Enciclopedia]
sm. [dal greco érion, lana+-gnato]. Nome comune del carnivoro pinnipede (famiglia dei Focidi) Erignathus barbatus, detto anche foca barbata.
Piètro (zar dei Bulgari)[Enciclopedia]
zar dei Bulgari (m. 969). Figlio e successore (dal 927) di Simeone, durante il suo lungo regno cercò l'accordo con i Bizantini. Repressa una ribellione interna (928-930), dovette sostenere gli attacchi degli Ungheresi, dei Peceneghi e più tardi, nel 966, quelli di Niceforo Foca e del principe russo di Kijev, Sviatoslav, che giunse a occupare la Dobrugia (968).
Xantòpulo, Callisto Nicèforo[Enciclopedia]
storico e poeta bizantino, vissuto a Costantinopoli nella prima metà del sec. XIV. Accolito di S. Sofia, in età avanzata divenne monaco col nome di Nilo. La sua Storia della Chiesa in 18 libri giunge fino alla morte dell'imperatore Foca (610), ma una traccia di lavoro, manoscritta, si estende fino al 920. Oltre a una Sinossi della Sacra Scrittura, scrisse numerose poesie religiose in versi giambici e un poemetto sulla Caduta di Gerusalemme.
Bonifàcio III[Enciclopedia]
papa (m. 607). Fu eletto nel 606 mentre si trovava a Costantinopoli come apocrisario e perciò fu consacrato solo nel febbraio del 607. I suoi rapporti personali con la corte di Costantinopoli gli permisero di ottenere dall'imperatore Foca il riconoscimento di Roma come caput omnium ecclesiarum. In un concilio che riunì a Roma proibì, sotto pena di scomunica, le candidature anticipate dei papi e dei vescovi, stabilendo che le elezioni avvenissero solo dopo la morte dei rispettivi predecessori.
Bonifàcio IV[Enciclopedia]
papa, santo (m. 615). Benedettino abruzzese, fu eletto nel 608. Mantenne con l'imperatore Foca, come il suo predecessore Bonifacio III, ottimi rapporti. A lui si deve la trasformazione del Pantheon in chiesa cristiana dedicata alla SS. Maria e a tutti i Martiri. Festa il 25 maggio.
Erignathus[Enciclopedia]
genere di Pinnipedi della famiglia dei Focidi, comprendente la sola specie Erignathus barbatus, nota come foca barbata, tra i più grossi focidi dell'Artico, potendo misurare nei maschi anche 3,5 m e pesare oltre 400 kg. È diffusa nelle insenature e nelle acque poco profonde delle regioni circumartiche. Il nome di foca barbata le deriva dalle vibrisse, grosse e lunghe, portate dal labbro... sul fondo grazie alle sensibili vibrisse. La foca barbata è molto importante per la vita delle popolazioni eschimesi, che utilizzano ogni sua parte.
Atanàsio Athonita[Enciclopedia]
santo (Trebisonda ca. 920-Athos ca. 1003). Durante gli studi a Costantinopoli conobbe e divenne amico del futuro imperatore Niceforo Foca. Fu il fondatore della prima laura nel monastero del monte Athos. Festa il 5 luglio.
giustinianèo[Enciclopedia]
agg. [dal nome di Giustiniano]. Dell'imperatore Giustiniano I: codice giustinianeo. § Dinastia giustinianea, comprende cinque imperatori d'Oriente, che regnarono dal 518 al 602: Giustino I, Giustiniano I, Giustino II, Tiberio II, Maurizio, quest'ultimo assassinato dall'usurpatore Foca. La dinastia giustinianea segnò il trapasso dall'Impero romano universale all'Impero bizantino.
Maurìzio (imperatore bizantino)[Enciclopedia]
(latino Flavíus Mauricíus Tiberíus). Imperatore bizantino (? ca. 539-Costantinopoli 602). Originario della Cappadocia, valoroso ufficiale e genero di Tiberio II, gli succedette nel 582. Riorganizzò i domini d'Africa e d'Italia e difese i confini dell'impero da Persiani, Avari e Slavi. Nell'intento di ristrutturare lo Stato in crisi, governò da despota, imponendo duri sacrifici al popolo e ai soldati, finché questi ultimi si ribellarono al comando di Foca che, acclamato imperatore (602), lo catturò e lo fece uccidere coi figli Teodosio e Tiberio.
Basìlio II (imperatore bizantino)[Enciclopedia]
imperatore bizantino (957-1025). Figlio di Romano II, fu incoronato imperatore a tre anni (960) insieme col fratello minore Costantino, mentre ancora viveva suo padre. Assunse personalmente il governo nel 976 dopo la scomparsa dei due valorosi tutori-usurpatori Niceforo II Foca (969) e Giovanni I Zimisce (976), dei quali continuò la politica. Uscito indenne dalla guerra civile, in cui fu una volta vincitore, con Barda Foca, contro Barda Skleros e una seconda contro entrambi, dedicò tutte le sue forze per combattere il potente zar Samuele di Bulgaria e con una serie di campagne iniziate nel...
birmano, gatto-[Enciclopedia]
(o Sacro di Birmania), razza di gatto domestico a pelo semilungo con struttura simile a quello del persiano; presenta naso corto non insellato, occhi blu, mantello color crema pallido con punte marrone foca, blu, lilla o cioccolato.