Questo sito contribuisce alla audience di

In quanti cicli è suddiviso il sonno umano?

Il sonno umano può essere suddiviso in due fasi principali, la fase REM e la fase NON-REM; la fase REM è un momento del sonno in cui il dormiente manifesta movimenti bruschi degli occhi accompagnati da un aumento del battito cardiaco e della frequenza respiratoria. Se i muscoli involontari come cuore e polmoni aumentano la loro attività, i muscoli volontari sono totalmente paralizzati.

La fase NON-REM invece è un momento caratterizzato da abbassamento della temperatura corporea, rallentamento del battito cardiaco e rilassamento della muscolatura: si tratta di una fase del sonno profondamente ristoratrice, in cui il soggetto dormiente è più difficile da svegliare a causa della riduzione al minimo dei collegamenti nervosi con l’esterno.

Suddividendo ulteriormente il sonno umano, si può parlare superficialmente di 5 stadi, ognuno caratterizzato da una situazione specifica: durante lo stadio 1 il soggetto dormiente affronta un sonno leggero, mentre lo stadio 2 si manifesta con un sonno profondo; durante gli stadi 3 e 4 si raggiunge l’apice del sonno profondo, momento in cui il corpo si riposa e recupera le energie disperse durante la giornata. Lo stadio ultimo è caratterizzato invece dalla fase REM.

Foto © Africa Studio - Fotolia.com

Chiedi a Sapere.it!

Ultime domande lette

loading