Questo sito contribuisce alla audience di

Dov'è nato il tennis?

In Francia più di 800 anni fa si giocava a pallacorda che, tra li sport antichi, è quello che risulta essere più simile al tennis odierno.
La pallacorda si praticava in una stanza munita di logge, porte e un tetto in pendenza.

Colui che rivoluzionò questo antico sport fu il Maggiore dell'esercito britannico Walter
Clopton Wingfield
, che fece della pallacorda un attività da svolgere all'aria aperta. Wingfield presentò il nuovo gioco durante un ricevimento all'aperto a Nantclwyd, in Galles.

In America, invece, fu Mary Outerbridge che imparò a giocare a tennis alle Bermuda e quando ritornò ne diffuse la conoscenza.

Nel 1880 si giocò il primo torneo di tennis sui campi di cricket e baseball dello Staten Island Club di New Brighton; le regole sull'attrezzatura da usare non entrarono però in vigore fino al 1881.
Prima dell'effettiva regolamentazione dello sport, esistevano infatti racchette rettangolari, quadrate e ricurve; anche le palle erano diverse l'una dall'altra e l'altezza della rete cambiava a seconda della grandezza del campo.

Le regole che conosciamo tutt'oggi entrarono in vigore quando venne istituita l’associazione tennistica USLTA (United States Lawn Tennis Association).

Chiedi a Sapere.it!

Ultime domande lette

loading