Questo sito contribuisce alla audience di

L'arte del '800

In sintesi

ImpressionismoSi sviluppa in Francia nella seconda metà dell'Ottocento con il programma antiaccademico di Manet, il portabandiera delle tendenze innovatrici. Il termine impressionista designa il movimento che unisce artisti con personalità diverse, animati dal comune desiderio di rompere con l'accademismo e che preferiscono la pittura all'aria aperta in cui rapidi tocchi di colore eliminano il disegno e il chiaroscuro. Oltre ai capiscuola Manet, Monet e Renoir, altri impressionisti: Sisley (1839-99), Pissarro (1830-1903) H.-G.-E. Degas (1834-1917).
ManetEdouard Manet (1832-1883) aderisce solo temporaneamente all'impressionismo definendo uno stile personale in cui lo spazio viene reso per mezzo della contrapposizione tra neri e chiari a colori acidi e maggior attenzione è data alla composizione dei quadri e alle figure umane. Tra le sue opere: Le dejeuner sur l'herbe, Olympia, che destano scandalo per i nudi ritratti; il Pifferaio, In barca, Argenteuil, il ciclo di composizioni ambientate nelle birrerie e nei caffè parigini (La cameriera della birreria, Il bar delle Folies bergeres).
MonetClaude Monet (1840-1926) dipinge i colori chiari con ombre anch'esse colorate e luminose, identificando pittura e natura, immagine e forma, cogliendo il vero nella trama relativa delle variazioni e vibrazioni del colore percepite dall'occhio. Opere principali: Donne in giardino, la Grenouillere, La colazione in giardino, Papaveri e il celebre Impression, soleil levant (che ispira il termine "impressionismo").
RenoirPierre Auguste Renoir (1841-1919) utilizza un tessuto cromatico sempre più vivace e vibrante dissolvendo la materia del motivo esterno in masse e flussi di colore: I canottieri a Chatou, La colazione dei canottieri, Le bagnanti.
DivisionismoNasce in Francia attorno al 1884 e sviluppa su basi scientifiche gli interessi per i processi ottico-visuali, con una pittura fatta di colori puri e complementari mai mescolati ma giustapposti in pennellate minute, talora puntiformi. Fra i massimi rappresentanti G.P. Seurat (1859-1891), il cui dipinto La grande Jatte è il manifesto del divisionismo; Paul Signac (1863-1935; Il porto di St. Tropez; Il porto di Marsiglia).
PostimpressionismoIl termine è coniato agli inizi del Novecento per identificare le tendenze della pittura francese sviluppatesi dopo l'impressionismo e il divisionismo.
CézannePaul Cézanne (1839-1906) è figura fondamentale di questo periodo; adotta un colore sempre più schiarito trovando per mezzo della luce una sintesi tra volume e spazio. Opere principali: La montagna Ste-Victoire e Le grandi bagnanti.
Van GoghVincent Van Gogh (1853-90), uno dei più importanti artisti in assoluto, matura uno stile influenzato dall'impressionismo, in cui il colore diventa sempre più un mezzo per esprimere la propria inquietudine interiore. Passa lunghi periodi in ospedali psichiatrici durante i quali realizza la serie di autoritratti con l'orecchio tagliato. Opere principali: La pianura della Crau, Caffè di notte, Campo di grano con cipressi, Strada con cipresso e stelle, Campo di grano con volo di corvi.
Toulouse-LautrecHenri de Toulouse-Lautrec (1864-1901) subisce l'influenza dell'impressionismo delle stampe giapponesi. Osservatore della realtà e dell'elemento umano fissa i tipi psicologici con acuta stilizzazione formale e realizza una serie di manifesti e di quadri che ritraggono scene di costume e di vita della Belle époque.
SimbolismoHa origine in Francia verso il 1890 ed esprime un sentimento di aspirazione alla trascendenza: l'opera d'arte deve essere simbolica, soggettiva e decorativa. Tra
Moreau e Redoni simbolisti francesi spiccano: Gustave Moreau (1826-98) e Odilon Redon (1840-1916) autore di numerose litografie e disegni. Il movimento si diffonde poi in altri paesi europei specie in Inghilterra e a Vienna.
GauguinPaul Gauguin (1848-1903) dà un grande contributo al simbolismo trasformando il colore in assolutezze astratte che evocano simboli e suscitano sensazioni di mondi lontani e misteriosi. Si trasferisce definitivamente in Polinesia dove realizza i suoi capolavori: Navenave Marana, Donne tahitiane con fiori di mango, Racconti barbari.
La scuola di Pont-Aven e i NabisLa scuola di Pont-Aven. Un gruppo di artisti dà vita, tra il 1886 e il 1890 nell'omonima località, a un movimento di ispirazione simbolista, che fonda la pittura sulla sintesi, sull'esaltazione della superficie piana decorativa e sulla soppressione della prospettiva e dello spazio naturalistico. Sfocia poi (1888) nel movimento dei Nabis. Ne fanno parte: E. Bernard, C. Laval, M. Denis.
MunchIl norvegese Edvard Munch (1863-1944) nella sua pittura interpreta il simbolismo con intensa drammaticità, anticipando i modi propri dell'espressionismo tedesco. Temi pressanti di tutta la sua pittura sono l'amore, la morte, la vita. La sua opera più famosa è L'urlo.

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia