Questo sito contribuisce alla audience di

La chimica del carbonio

Ammine

Le ammine si possono considerare derivate dell'ammoniaca per sostituzione di uno (ammine primarie) due (ammine secondarie) o tre (ammine terziarie) atomi di idrogeno con radicali alchilici o arilici:

Le ammine più semplici sono gas o liquidi solubili in acqua con la quale formano legami a idrogeno; la solubilità diminuisce con l'aumentare del numero di atomi di carbonio della catena. Le ammine hanno proprietà basiche per la presenza del doppietto elettronico non condiviso dell'atomo di azoto.

Le ammine si possono preparare per:

  1. Riduzione dei nitroderivati:

  2. Sostituzione dell'alogeno degli alogenuri alchilici primari:

  3. Riduzione dei nitrili:

Le ammine si comportano da agenti nucleofili.

  1. Salificazione:

  2. Formazione di ammidi sostituite:

Approfondimenti

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia