Questo sito contribuisce alla audience di
lastrico solarecopertura dell'edificio di forma piana. Se non è diversamente pattuito, il lastrico solare cc 1117 è di proprietà comune dei proprietari dei diversi piani o porzioni di piano dell'immobile. Le spese di manutenzione sono a carico di ciascun condòmino secondo le relative quote millesimali quando il lastrico solare è di proprietà e uso condominiali; in caso di uso esclusivo di uno o più condòmini, questi sono tenuti cc 1126 a contribuire alle spese per un terzo, mentre i due terzi residui sono da ripartire tra tutti.
lavoro interinaleistituto introdotto nell'ordinamento italiano dalla L 196 /24/6/1997. Con il contratto di fornitura di lavoro temporaneo un'impresa pone uno o più prestatori di lavoro temporaneo a disposizione di una impresa (detta impresa utilizzatrice) che ne utilizza la prestazione lavorativa per il soddisfacimento di esigenze di carattere temporaneo. Tale contratto può essere concluso solamente nei casi previsti dalla legge: cioè nei casi previsti dai contratti collettivi di categoria; nei casi di utilizzazione temporanea del lavoratore in qualifiche non previste dai normali assetti produttivi aziendali; in caso di sostituzione di lavoratori assenti. La fornitura di lavoro temporaneo è invece vietata per le qualifiche di esiguo contenuto professionale e per la sostituzione di lavoratori che esercitano il diritto di sciopero. Il contratto, per il quale è prevista la stipulazione in forma scritta, deve contenere, tra l'altro, l'indicazione del numero dei lavoratori temporanei richiesti e delle mansioni cui gli stessi saranno adibiti; del luogo, dell'orario e del trattamento economico e normativo delle prestazioni lavorative; dell'assunzione, da parte dell'impresa fornitrice, dell'obbligazione di provvedere direttamente alla corresponsione al prestatore di lavoro temporaneo del trattamento economico ed al versamento dei contributi previdenziali; dell'assunzione, da parte dell'impresa utilizzatrice, dell'obbligo di rimborsare all'impresa fornitrice gli oneri retributivi e previdenziali da questa sostenuti in favore del lavoratore temporaneo; della data di inizio e del termine del contratto per prestazioni di lavoro. Copia del contratto deve essere trasmessa alla Direzione provinciale del lavoro territorialmente competente. La legge dispone che l'attività di fornitura di lavoro temporaneo possa essere esercitata solamente da società iscritte nell'apposito albo istituito presso il Ministero del lavoro e della previdenza sociale. L'impresa fornitrice assume il lavoratore con il contratto per prestazioni di lavoro temporaneo; tale contratto può essere a tempo determinato, corrispondente alla durata della prestazione lavorativa presso l'impresa utilizzatrice, ovvero a tempo indeterminato. In questo secondo caso nei periodi in cui il lavoratore non svolge prestazioni lavorative presso una impresa utilizzatrice rimane a disposizione dell'impresa fornitrice; al lavoratore compete una indennità mensile di disponibilità. Con l'introduzione del lavoro interinale nell'ordinamento nazionale viene apportata una deroga al principio in forza del quale il collocamento della mano d'opera era riservato istituzionalmente a organismi pubblici.
legittimarile persone a favore delle quali la legge riserva una quota del patrimonio ereditario nella successione (la cosiddetta quota di riserva o legittima) anche contro la volontà del defunto. La legge tutela, in primo luogo, il coniuge e i figli e, in mancanza, cc 537 gli ascendenti. Per quanto riguarda i figli (sia legittimi sia naturali o adottivi), se il genitore lascia un figlio solo, a questi spetta metà del patrimonio, mentre se i figli sono più di uno ne riceveranno due terzi, da dividere in parti uguali tra loro. Se un solo figlio concorre con il coniuge superstite, la legge riserva un terzo del patrimonio al figlio e un terzo al coniuge, mentre se i figli sono più di uno, a essi è riservato complessivamente metà del patrimonio e al coniuge ne spetterà un quarto. Nel caso in cui non vi siano figli, il coniuge superstite ha diritto di ricevere metà del patrimonio; gli sono inoltre riservati i diritti di abitazione sulla casa in cui abitava la famiglia e l'uso dei mobili che vi si trovano se di proprietà del defunto o comuni. Nel caso in cui non vi siano figli e neppure il coniuge sia ancora in vita, la legge cc 538 riserva un terzo del patrimonio del defunto agli ascendenti; se questi ultimi concorrono con il coniuge, riceveranno un quarto del patrimonio mentre metà andrà al coniuge cc 544.
libertà di associazionediritto che spetta a tutti i cittadini per il raggiungimento di fini che non sono vietati dalla legge penale. Le associazioni sono formazioni sociali stabilmente organizzate, costituite per soddisfare determinati interessi comuni a chi ne fa parte. I fini possono essere i più vari: politici, culturali, religiosi, sindacali, sportivi, ricreativi ecc. Il diritto di associazione non può essere riconosciuto a chi si propone di conseguire in tal modo fini illeciti. Sono vietate le associazioni segrete, cioè quelle di cui si conosce l'esistenza, restando ignota l'identità dei capi o degli affiliati.
libertà personalediritto di ogni cittadino a non essere soggetto a coercizioni o a limitazioni. La libertà personale viene direttamente prevista dalla Costituzione cost 13 la quale stabilisce che essa è inviolabile, ma nonostante tale carattere non è escluso che possa essere sottoposta a limitazioni. Infatti, si prevede che "non è ammessa forma alcuna di detenzione, ispezione o perquisizione personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziaria e nei soli casi previsti dalla legge".
libretto di risparmioi depositi a risparmio sono comprovati da un libretto conservato dal cliente, che va presentato alla banca per ogni operazione. In esso vengono registrate tutte le operazioni effettuate e viene indicato dopo ogni movimento il saldo risultante a credito del cliente. I libretti possono essere: a) nominativi, intestati a una determinata persona, la sola che può effettuare i prelevamenti (i versamenti, invece, possono essere effettuati da chiunque); b) al portatore, che possono circolare mediante la consegna da una persona all'altra. La banca non è tenuta a identificare colui che presenta il libretto allo sportello e chiunque può eseguire prelevamenti.
licitazione privatauno dei sistemi usati dalla pubblica amministrazione per la scelta dei soggetti con cui stipulare i contratti. Consiste, come l'asta pubblica, in una gara ma a differenza di questa avviene tra coloro che l'amministrazione ha invitato a partecipare in considerazione dei requisiti di idoneità tecnica. La pubblica amministrazione sceglie i soggetti da invitare e invia loro la lettera-invito in cui devono essere indicate le modalità di svolgimento della gara, di presentazione dell'offerta e l'elenco dei documenti da allegare a essa.
liquidazione di borsaserie di operazioni che si svolgono in un certo numero di giorni precedenti la scadenza dei contratti a termine, unica per tutti i contratti stipulati entro un determinato periodo di tempo. I giorni più importanti sono: a) giorno di risposta premi, nel quale i compratori a premio devono dichiarare il loro comportamento; b) giorno dei riporti, in cui si dovrebbero negoziare i contratti di riporto: in realtà molti riporti vengono conclusi prima; c) giorno dei compensi, in cui si deve fissare il prezzo di compenso che viene determinato alla fine della seduta di borsa del giorno di riporto; esso si discosta dalla quotazione ufficiale e serve come base per valutare i titoli dati a riporto e anche per determinare la base imponibile dell'imposta sulle successioni e donazioni; d) giorno di liquidazione, in cui avviene l'effettiva esecuzione dei contratti a termine con versamento delle somme di denaro a saldo degli stati di liquidazione. In caso di inadempimento, la parte adempiente può, entro 4 giorni dalla scadenza del contratto, rivolgersi al comitato direttivo degli agenti di cambio per ottenere la liquidazione coattiva di borsa.
luciaperture che danno passaggio alla luce e all'aria ma non consentono di affacciarsi sul fondo del vicino. Le luci devono almeno essere a un'altezza di 2,5 m dal suolo o di 2 m dal piano inferiore. Inoltre devono essere almeno a 2,5 m dal suolo del fondo vicino, e devono essere provviste di una grata di metallo.
lucro cessantev. danno emergente.

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia