Questo sito contribuisce alla audience di

La filosofia antica

Gli sviluppi della scuola aristotelica

La scuola aristotelica nella sua fase più antica è composta dai discepoli diretti di Aristotele: Teofrasto (suo successore nella direzione del Liceo), Eudemo di Rodi, Aristosseno di Taranto, Dicearco di Messina, Clearco di Soli. A Teofrasto succede Stratone di Lampsaco, il quale però riprende solo la fisica e dà origine a una fase di decadenza della scuola.

La scuola aristotelica si riprende nel sec. I a.C. a opera di Andronico di Rodi, che pubblica per la prima volta i trattati scolastici di Aristotele e rende possibile la nascita dei commenti. Il più importante commentatore di Aristotele è Alessandro di Afrodisia (secc. II-III d.C.).

Molte dottrine di Aristotele sono riprese dai neoplatonici Plotino, Giamblico, Proclo e Porfirio, che cercano di conciliare Aristotele con Platone. In particolare, Porfirio scrive una famosa Isagoge ("introduzione") e un commento alle Categorie di Aristotele, in cui pone per la prima volta il problema degli universali, su cui tanto avrebbe discusso la filosofia medievale cristiana.

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia