Questo sito contribuisce alla audience di

La filosofia antica

I fisici pluralisti

Dopo la riflessione di Parmenide sull'essere non è più possibile individuare un solo principio che, attraverso il mutamento, conduca alla molteplicità. Del resto, però, non è accettabile neanche la tesi della scuola eleatica (la cosiddetta "aporia eleatica", cioè contraddizione) che interpreta il mondo sensibile, diveniente e mutevole, come assoluto non essere, dal momento che ciò è in contrasto con quanto attestano i sensi. Il problema di fondo della speculazione dei fisici pluralisti è, quindi, quello di tener fermo il principio parmenideo sull'essere ("l'essere è e non può non essere") e, al tempo stesso, "salvare i fenomeni" nella loro molteplicità e nella loro possibilità di essere oggetto di una conoscenza rigorosa. Pertanto i pluralisti postulano l'esistenza di più principi, che in sé mantengono le caratteristiche dell'essere parmenideo, ma mescolandosi danno luogo alla molteplicità delle cose; il che equivale a dire che l'essere è costitutivamente e originariamente molteplice.

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia