Questo sito contribuisce alla audience di

La filosofia antica

Melisso

Nasce a Samo fra il VI e il V sec. a.C. È l'ultimo rappresentante e il sistematore della scuola eleatica. Descrive l'eternità dell'essere, che Parmenide aveva presentato come istante senza svolgimento nel tempo, con la formula della durata infinita: "sempre era e sempre sarà". Corregge la concezione parmenidea della finitudine dell'essere (che implicitamente introduceva la nozione di non-essere o vuoto come limite), affermandone l'infinitudine e l'assoluta unicità. In nome della asserita unità e infinità nega la divisibilità dell'essere e la sua corporeità: essere corpo infatti significa avere parti e limiti. Con ciò non intende affermare la spiritualità dell'essere, ma trarre tutte le conseguenze dalle premesse assunte.

Al pari di Zenone Melisso elimina la via dell'opinione plausibile di Parmenide, attestata dai sensi, e riduce la conoscenza alla via della assoluta verità. Melisso tenta quindi di delineare una concezione positiva dell'essere, laddove Parmenide aveva soprattutto espresso che cosa l'essere non può essere.

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia