Questo sito contribuisce alla audience di

La filosofia moderna

Pasquale Galluppi

Pasquale Galluppi (Tropea 1770 - Napoli 1846) con le sue Lettere filosofiche sulle vicende della filosofia da Cartesio a Kant (1827) contribuisce a far conoscere in Italia la filosofia moderna, di cui riprende la centralità del problema della conoscenza. In polemica con lo scetticismo e con il sensismo di Condillac, a suo parere caratteristico della filosofia moderna, cerca di formulare una "filosofia dell'esperienza", intesa come fondamento dell'oggettività del sapere. L'esperienza interna (la coscienza) attesta alcune "verità primitive", cioè immediatamente evidenti: l'esistenza dell'io e della realtà esterna, che è l'oggetto immediato delle sensazioni. Facendo leva sulle idee oggettive di sostanza e di causa, le quali sono il frutto dell'analisi e della sintesi che l'intelletto compie nei confronti dei dati sensibili, Galluppi intende dimostrare poi l'esistenza di Dio. Su queste basi, nella sua riflessione etica congiunge l'asserto di stampo kantiano, circa l'originarietà e l'immediata evidenza di una legge morale universalmente valida, con la tesi che tale legge è posta nella natura umana da Dio.

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia