Questo sito contribuisce alla audience di

Le risorse naturali

Il sistema agroindustriale

Da parecchi decenni ormai, sia il comparto agricolo, sia le molteplici attività produttive a esso collegate sono investiti da un ampio e ramificato processo di trasformazioni economiche , al cui centro si trova l'impresa agroindustriale.Almeno tre sono gli aspetti che connotano tale processo. Innanzi tutto l'affermarsi d'un settore agroalimentare integrato, o meglio la verticalizzazione del settore, nel senso che le imprese alimentari tendono a controllare l'intero ciclo produttivo, dalla produzione alla trasformazione e alla commercializzazione del prodotto.In secondo luogo, di pari passo con l'industrializzazione del comparto, si realizza anche la sua integrazione orizzontale con altri comparti manifatturieri, dalla produzione di macchine agricole a quella dei fertilizzanti e degli antiparassitari, mentre i prodotti agricoli o dell'allevamento diventano materie prime del nuovo ciclo industriale.

Un terzo aspetto riguarda la concentrazione delle risorse finanziarie e la centralizzazione della direzione strategica aziendale in un'unica struttura organizzativa e decisionale, costituita appunto dall'impresa agroindustriale madre.Esempi emblematici della complessità e dell'articolazione raggiunta dal sistema agroindustriale sono i casi tre delle maggiori multinazionali alimentari, Nestlé, Unilever e Danone (figura 2.3.1), i cui interessi spaziano dalle piantagioni agli allevamenti, dagli autoveicoli ai fertilizzanti, dalle acque minerali ai detersivi, ai trasporti, al credito ecc. Alla diversificazione merceologica e geografica dei prodotti-mercato corrisponde peraltro anche una terziarizzazione del complesso agroindustriale che tende a consolidare le posizioni raggiunte effettuando cospicui investimenti nel campo del marketing , ma soprattutto in quello delle attività di ricerca e sviluppo. Non a caso, infatti, le multinazionali del settore sono all'avanguardia non soltanto nella ricerca agronomica e zootecnica, ma anche nella messa a punto di biotecnologie e negli studi ambientali.

Le grandi imprese agroindustriali hanno certamente contribuito in molti a casi a realizzare importanti miglioramenti organizzativi e tecnologici nel settore, incrementandone la produttività fino a trenta volte in meno di cinquant'anni. Al tempo stesso, tuttavia, la preponderanza economica delle multinazionali ha spesso sacrificato, insieme con la piccola e media agricoltura contadina, gli interessi dei consumatori finali considerati talvolta un ostacolo alla libera concorrenza.

 

Media

Figura-2.3.1

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia