Questo sito contribuisce alla audience di

Il clima

I climi mesotermici

In base alla distribuzione delle piogge, all'interno di questo gruppo climatico si distinguono tre tipi climatici: il clima sinico, il clima mediterraneo e il clima temperato fresco.

Il clima sinico caratterizza la parte orientale dei continenti, compresa tra circa 20 e 35° di latitudine Nord e 20 e 35° di latitudine Sud; presenta qualche somiglianza col clima monsonico, poiché gli inverni sono freschi e secchi e le precipitazioni (tra 1000 e 2000 mm annui) sono concentrate in estate, ma mostra escursioni termiche annuali maggiori del clima monsonico. L'associazione vegetale presente in zone con questo clima è la foresta di piante sempreverdi (con prevalenza di magnolie, glicine e camelie), associate a piante più tipiche di zone monsoniche, tra le quali bambù e palme. Il clima sinico è tipico oltre che delle regioni orientali della Cina (da cui deriva il nome), degli Stati Uniti orientali, delle regioni meridionali del Brasile, del sud-est dell'Australia, di parte della Nuova Zelanda e di piccole zone del Sudafrica.

Il clima mediterraneo ha inverni piovosi e miti per la vicinanza del mare ed estati asciutte. Le temperature sono mediamente elevate, l'escursione termica annua è limitata (generalmente inferiore a 20 °C). Le precipitazioni, soprattutto invernali, sono spesso molto intense, ma di breve durata. L'associazione vegetale tipica è la macchia mediterranea, costituita da arbusti e alberi sempreverdi (per esempio, leccio, quercia da sughero, pino marittimo, alloro), capaci di sopravvivere ai lunghi periodi secchi; questa vegetazione spontanea è oggi notevolmente ridotta. Oltre alle coste del Mediterraneo, questo clima caratterizza anche le regioni più meridionali dell'Africa e dell'Australia, le coste della California e il tratto centrale della costa cilena.

Il clima temperato fresco caratterizza la fascia compresa tra i 35° e i 60° di latitudine N e i 35° e i 60° di latitudine S, interessata dai venti occidentali; comprende due sottotipi, quello oceanico, con precipitazioni (tra 700 e 1500 mm annui) uniformemente distribuite nell'arco dell'anno e minori escursioni termiche annuali, e quello continentale, con precipitazioni concentrate in una stagione ed escursioni termiche annuali più accentuate. La temperatura media del mese più freddo supera di poco 0 °C e quella del mese più caldo è di circa 15 °C: dunque, gli inverni sono miti e le estati fresche, soprattutto per il sottotipo oceanico. La vegetazione, rigogliosa, è rappresentata da foreste di latifoglie (per esempio, querce, castagni, ontani, tigli, aceri, olmi e betulle), con un ricco sottobosco. Il sottotipo oceanico interessa le coste atlantiche dell'Europa, l'Inghilterra, l'Irlanda, la costa pacifica del Nordamerica, quella meridionale del Cile e della Nuova Zelanda, mentre il sottotipo continentale interessa il nord della Cina, della Corea e del Giappone e gli stati nordorientali degli Stati Uniti.

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia