Questo sito contribuisce alla audience di

Classi e stratificazione sociale

In sintesi

Il problemaLe società sono strutturate secondo gerarchie che danno origine a status differenti.
Gli statusEsistono status dominanti (che hanno il predominio sugli altri), status ascritti (indipendenti dall'azione dell'individuo) e acquisiti (conquistati dall'individuo nel corso dell'esistenza).
Il ruoloGli status, a loro volta, determinano il ruolo, ossia il comportamento che relativamente allo status occupato l'individuo deve avere.
I tipi di stratificazioneLa stratificazione sociale può essere per casta, ceto, classe.
La castaLa casta è il sistema più chiuso; l'appartenenza a una determinata casta dipende dalla nascita (un esempio di stratificazione per caste è il sistema indiano).
Il cetoIl ceto è una condizione sociale fondata su una situazione giuridica e individuata in base al prestigio.
La classeLa classe è il sistema più diffuso nelle società industrializzate; si basa sulle differenze economiche presenti tra gli individui.
Le teorie sulla stratificazioneLa stratificazione sociale è stata oggetto di analisi da parte di differenti teorie.
Le teorie del conflittoLe teorie del conflitto (si rifanno a Marx) ritengono che l'origine della diseguaglianza sia da ricercare nella divisione in classi, a sua volta determinata dal possesso dei mezzi di produzione. Secondo Weber, oltre alla sfera economica svolgono un ruolo importante anche la cultura e la politica.
La teoria funzionalistaLa teoria del funzionalismo considera invece la stratificazione come derivante dall'esigenza, propria di ogni società, di collocare e motivare gli individui nella struttura sociale.
La teoria evolutivaLa teoria evolutiva di Lenski tende a conciliare teorie del conflitto e funzionalismo sostenendo che la stratificazione è funzionale alla società per la produzione e la conservazione delle risorse fondamentali, ma che le risorse eccedenti le necessità della sopravvivenza sono distribuite attraverso un conflitto tra gruppi in competizione.
La teoria reputazionaleSecondo la teoria reputazionale, si determina l'appartenenza di una persona a una particolare classe in base alla posizione assegnatale da altri membri della comunità.
La diseguaglianzaLa diseguaglianza è una conseguenza diretta della stratificazione. Mentre in alcune società più semplici la diseguaglianza sociale può essere causata esclusivamente dalle diverse caratteristiche individuali, nelle società più articolate sono interi strati sociali ad avere uno status superiore o inferiore rispetto ad altri.
Tipi di diseguaglianzePovertà e schiavitù, differenze di razza, genere ed età sono alcune delle più evidenti manifestazioni della diseguaglianza sociale.
La mobilità socialeLa mobilità sociale può essere individuale o collettiva.
Mobilità individualeRiguarda un singolo individuo; può essere verticale (da una classe più bassa a una più alta o viceversa) oppure orizzontale (non si cambia posizione sulla scala gerarchica). È particolarmente presente in quelle società che privilegiano gli status acquisiti.
Mobilità collettivaLa mobilità collettiva si verifica nelle società in cui prevalgono gli status ascritti: in queste situazioni, infatti, la mobilità tende a essere collettiva, ossia di gruppo.

Riepilogando

  • In sintesi

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia