Questo sito contribuisce alla audience di

L'interazione sociale

Il potere coercitivo del linguaggio

Non è possibile parlare una lingua senza accettarne la terminologia, le regole sintattico-grammaticali, il simbolismo. Nonostante qualche piccola variazione individuale, come gli intercalare, l'intonazione ecc., una lingua si presenta come una struttura predeterminata a cui i parlanti devono sottostare, pena l'incomunicabilità. Questa dimensione coercitiva si traduce non solo nella presenza di norme linguistiche vincolanti che regolano la comunicazione, ma anche in notevoli conseguenze dal punto di vista sociale. Così il ragazzo che parla in modo sgrammaticato verrà probabilmente deriso dai compagni, oppure avrà quasi sicuramente scarse possibilità di lavoro. Sarebbe erroneo ritenere che il linguaggio appropriato a ogni circostanza sia quello indicato dalle grammatiche. Si possono verificare infatti situazioni in cui il linguaggio sia di tipo gergale e segua regole differenti da quelle ufficiali (come, per esempio, nelle caserme o nelle subculture) ed eserciti allo stesso modo di quello "ufficiale" un potere coercitivo sui parlanti.

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia