Questo sito contribuisce alla audience di

Il medioevo

Il mondo vichingo

La società dei Vichinghi era divisa in tre classi, nobili, contadini e schiavi e aveva un'organizzazione simile a quella feudale. Il figlio maggiore ereditava tutte le proprietà del padre pagando un risarcimento ai fratelli che cercavano fortuna come mercanti, pirati o coloni di nuove terre. I contadini erano liberi ma legati al padrone del quale lavoravano la terra in cambio di un salario. Alla classe dei contadini appartenevano anche soldati, artigiani e mercanti. Gli schiavi erano prigionieri di guerra o uomini rovinati dai debiti. Alla morte del padrone potevano essere venduti o sacrificati sulla sua tomba. Solitamente i Vichinghi non vivevano in villaggi ma in fattorie sparse il cui centro era costituito dalla sala principale dove vi erano il focolare e delle panche lungo le pareti. Essi non avevano un'organizzazione religiosa e una casta sacerdotale propriamente detta ed erano gli stessi padroni delle terre a officiare i riti religiosi all'aperto in prossimità di boschi, tumuli, massi, sorgenti. Le divinità risiedevano in un luogo remoto, l'Asgardhr (simile all'Olimpo greco), sede del “sacro albero del mondo” sotto il quale le tre Norme (simili alle Parche greche) intessevano i destini degli uomini. I Vichinghi riconoscevano i segni cosmici di una fine del mondo ormai prossima.

Approfondimenti

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia