Questo sito contribuisce alla audience di

L'età contemporanea

Dal centrismo al centrosinistra

Lo sviluppo industriale comportò un aumento numerico delle masse operaie. Asceso al soglio pontificio il papa rinnovatore Giovanni XXIII (1958-1963) e attenuatisi i toni della “guerra fredda”, la DC propose all'ala più moderata della sinistra, il PSI, l'ingresso nella maggioranza. Scoppiarono forti polemiche tra moderati di centro e di destra: la reazione dei conservatori si concretizzò nel governo Tambroni, sostenuto da missini ed ex-monarchici, che venne travolto nel 1960 da un'ondata di manifestazioni popolari. Solo nel 1962, grazie all'impegno dei democristiani Amintore Fanfani e Aldo Moro, si formò il primo governo di centro-sinistra (DC, PSDI, PRI, con l'astensione del PSI) sulla base di un programma di riforme (nazionalizzazione dell'energia elettrica, sviluppo della scuola, ecc.): vi furono dissensi sia nell'ala del PSI ostile alla DC (che uscì dal partito rigenerando il PSIUP) che tra i conservatori (il generale De Lorenzo mise a punto un colpo di Stato antidemocratico: il Piano Solo). Negli anni '60, poiché i governi democristiani si dimostravano inconcludenti, i comunisti avevano abbandonato ogni velleità rivoluzionaria (ligi alle istruzioni di Togliatti morto a Jalta nel 1964) e l'economia - sul finire del decennio - era in fase di stagnazione, si generarono, - stimolate dall'influenza di comunisti extraparlamentari (maoisti, trotzkisti, ecc.) - esigenze di cambiamento tra studenti e lavoratori. Nel 1968-69 un'ondata di imponenti manifestazioni scosse il Paese.

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia