Questo sito contribuisce alla audience di

Preistoria ed età antica

L'Impero all'asta: il potere dell'esercito

Più volte nel corso dell'Impero fu l'esercito a deciderne le sorti. Un caso singolare accadde nel 193, quando i pretoriani assassinarono Elvio Pertinace, successore di Commodo. Rimasto vacante il potere per qualche giorno, i soldati del Castro Pretorio decisero allora di mettere l'Impero letteralmente all'asta per il miglior offerente. Senatori e aristocrazia, sdegnati, rifiutarono la proposta, che fu invece accolta dal ricco cittadino Didio Giuliano. Le antiche fonti raccontano che la sua offerta fu di 30000 sesterzi a testa. Il suo regno fu breve poiché fu ucciso da altri soldati. Il potere veniva così conferito da chi aveva la forza di imporre il proprio volere con le armi in pugno. Questo fu ancora più evidente nei 50 anni di “anarchia militare”: il senato fu esautorato e i vari eserciti via via proclamarono imperatori i loro comandanti, scavalcando qualunque via legale.

Approfondimenti

  • L'Impero all'asta: il potere dell'esercito

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia