Questo sito contribuisce alla audience di

Preistoria ed età antica

La riforma di Clistene

Clistene introdusse una ripartizione della popolazione basata sul territorio. I demi, un centinaio circa, costituirono le circoscrizioni amministrative, ognuna delle quali aveva a capo un demarco. Tre demi formavano le trittie e tre trittie formavano le tribù. Ogni tribù sceglieva 50 rappresentanti che costituivano la bulé, con funzione di controllo politico sul governo. Questo era nelle mani di 9 arconti e di un segretario, sorteggiati da una lista preparata dai demi. Ogni tribù sceglieva anche uno stratega, cioè un generale dell'esercito. I cittadini della polis potevano discutere di problemi di interesse generale riunendosi nell'ecclesia, un'assemblea convocata ogni 10 giorni. Cittadini scelti a turno potevano far parte anche dell'elièa, il tribunale, che però non poteva giudicare i reati più gravi. Chiunque rappresentasse un pericolo per lo Stato poteva essere mandato in esilio da un'assemblea di 6000 cittadini che si riuniva annualmente; tale istituto venne detto ostracismo.

Approfondimenti

  • La riforma di Clistene

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia