Questo sito contribuisce alla audience di

1600-1660 Galileo e la nuova scienza

  • ID: 13
  • From: 1600
  • To: 1660
  • Description: 1600-1660 Galileo e la nuova scienza

1600

Storia nel mondo

Nel 1603, con la morte di Elisabetta I, si estingue in Inghilterra la dinastia Tudor e sale al trono Giacomo I Stuart (r. 1603-25), figlio di Maria Stuart e già re di Scozia. La sua politica religiosa, ispirata al diritto divino dei re e al principio della subordinazione della Chiesa allo Stato, scontenta cattolici e calvinisti; nel 1605 deve affrontare la Congiura delle Polveri, che mira alla restaurazione del cattolicesimo.
Nel 1600 gli Inglesi fondano la Compagnia inglese delle Indie Orientali (English East India Company), per i commerci con l'Oriente. Anche gli Olandesi proseguono l'espansione commerciale e nel 1602 fondano la Compagnia olandese delle Indie Orientali (Vereenigde Oostindische Compagnie).
Nello Stato gesuita del Paraguay, i missionari gesuiti istituiscono le reducciones, villaggi comunitari, senza proprietà privata, in cui gli indios vivono e lavorano, protetti dai cacciatori di schiavi brasiliani.
Samuel de Champlain , luogotenente francese del Canada, occupa nel 1603 Terranova, la Nuova Scozia e la Nuova Francia.
In Russia, il regno di Boris Godunov (r. 1598-1605) è segnato da carestie e gravi torbidi, dovuti alla comparsa di un nuovo pretendente al trono, il falso Dimitri, appoggiato dalla Polonia, che si spaccia per il figlio di Ivan IV.
Attorno al 1600 le tribù tunguse del sud-est della Manciuria si organizzano nella nazione Manciù.
Tokugawa Ieyasu sconfigge i rivali Totoyomi nella battaglia di Sekigahara (1600), riorganizza lo Stato, caratterizzato da un governo centralizzato in delicato equilibrio con i poteri locali, e dà inizio al lunghissimo shogunato dei Tokugawa , con capitale a Edo, l'odierna Tokyo.

  • Evento: 1600 Battaglia di Sekigahara
  • Evento: 1603 Giacomo I Stuart diventa re d'Inghilterra
  • Evento: 1605 Congiura delle Polveri

Storia in Italia

Nel 1601, con il Trattato di Lione, Carlo Emanuele I di Savoia (r. 1580-1630) ottiene la conferma del possesso di Saluzzo e di altre terre del Piemonte dal re di Francia Enrico IV, ma deve cedere Bresse, Bugey e Gex. Nel 1602, nella cosiddetta notte della scalata fra l'11 e il 12 dicembre, Carlo Emanuele tenta di conquistare Ginevra, ma la sua spedizione fallisce.
Nel 1603 è fondata a Roma l'Accademia dei Lincei , la più antica accademia scientifica d'Italia, con lo scopo di rinnovare il sapere scientifico rifiutando l'autorità aristotelica.
Tra Venezia e il papa si apre una controversia sul diritto dei tribunali ordinari a giudicare ecclesiastici imputati di reati comuni.

  • Evento: 1602 Notte della scalata
  • Evento: 1603 Nasce l'Accademia dei Lincei

Religione e filosofia

Nel 1602 viene pubblicata La città del sole di Tommaso Campanella (1568/1639), in cui è condensato il suo pensiero politico sul modello di Platone e di Moro. Vagheggia uno stato ideale a sfondo teocratico, basato sulla religione naturale, (religio indita) e sull'abolizione della proprietà privata. L'educazione, che è affidata allo Stato e si basa più sull'esperienza che sui libri, anticipa alcuni moderni principi di pedagogia. La sua impostazione politica, fondata su una visione cosmico-magica ed etico-religiosa, si stacca dall'impostazione di Machiavelli e dei teorici della ragion di Stato, riassume i tratti della cultura rinascimentale e anticipa elementi della età della Controriforma.
Il suo naturalismo panpsichistico, antiaristotelico prelude all'affermazione del pensiero scientifico moderno. Dal punto di vista epistemologico il sensismo di Campanella supera la posizione di Telesio e per alcuni studiosi anticipa il Cogito di Cartesio . Strumento della conoscenza sono i sensi, ma non puramente passivi, infatti "sentire senza sapere di sentire", non è sentire. Preliminare ad ogni conoscenza è un senso innato di se stessi. Emerge così la nozione di coscienza che il soggetto ha di se stesso come senziente. La certezza della verità va ricercata non nella realtà, nella sua essenza metafisica, ma nell'atto per cui essa è avvertita,
che diventa garanzia del soggetto senziente e garanzia della realtà dell'oggetto sentito.
Nel 1603 in Giappone assume la carica di shogun Tokugawa leyasu. Inizia il periodo della Rinascenza durante il quale lo Shinto viene favorito.
Sempre nel 1603, in Italia, a Roma il giovane principe Federico Cesi fonda L'Accademia dei Lincei, provvista di biblioteca, laboratorio di storia naturale e orto botanico.
Nel 1604 in Cina viene fondata l' Accademia di Tung-lin che rivitalizza il Confucianesimo .

  • Evento: 1602 Campanella pubblica La città del sole
  • Evento: 1603 In Giappone inizia il periodo della Rinascenza

Letteratura

Nella seconda fase della sua attività, Shakespeare scrive le grandi tragedie che portano alle ultime conseguenze gli elementi emersi nelle opere precedenti: Amleto (1600), Giulio Cesare (1600), Re Lear (1605), Macbeth (1605), Otello (1604), Antonio e Cleopatra (1606). È la fase del pessimismo più radicale dell'autore, laddove la consapevolezza e la ragione mostrano il loro lato distruttivo, gli affetti e le norme morali sono messe in scacco, la brama di potere e il ferreo ingranaggio che esso scatena distrugge colui che vi si abbandona, dove il bene e il male si annullano a vicenda e gli eroi, o antieroi, sono drammaticamente soli. Non vi è giudizio sull'uomo, ma oggettivazione e messa in scena della complessità e tragicità dell'individuo. Nelle ultime opere, Il racconto d'inverno (1610) e La tempesta (1611), Shakespeare, con l'atteggiamento distaccato e sereno di chi molto ha conosciuto e sa, raggiunge toni di altissima poesia. Nel 1609 pubblica i Sonetti.
Il filosofo Tommaso Campanella (1568-1639), sostenitore dell'autonomia della ricerca scientifica e amico di Galileo , pubblica nel 1602 La città del sole, in cui espone il profilo dello stato ideale sul modello della repubblica platonica. Scrive anche Poesie filosofiche (postume) caratterizzate da una profonda tensione morale e intellettuale.

  • Evento: 1605 Shakespeare scrive Machbet

Arte e architettura

A Mantova Pieter Paul Rubens è attivo presso la corte di Vincenzo Gonzaga, dove esegue la Santa Trinità adorata da Vincenzo Gonzaga e dalla sua famiglia. A Roma Carlo Maderno continua i lavori alla Chiesa di Santa Susanna, la cui facciata segna per l'architettura romana una svolta nella concezione degli spazi e nell'utilizzazione dei moduli cinquecenteschi. Caravaggio intanto dipinge la Crocifissione di San Pietro e la Conversione di san Paolo in Santa Maria del Popolo. In questi anni egli depone al processo per diffamazione intentatogli dal pittore e storico dell'arte Giovanni Baglione, sostenendo la teoria della necessità di ritrarre la cose dal naturale, indipendentemente dal soggetto: si tratta della prima giustificazione teorica della pittura italiana del genere della natura morta, tema che sarà assai frequente nei primi trent'anni del secolo, in particolar modo a Roma e a Napoli. I Carmelitani scalzi di Santa Maria della Scala rifiutano il dipinto eseguito da Caravaggio la Morte della Vergine poiché lo ritengono indegno; acquista l'opera il duca di Mantova, su consiglio di Rubens che a quell'epoca si trova a Roma. A Napoli Domenico Fontana viene nominato "Regio Ingegnere" e costruisce il Palazzo Reale.

  • Evento: 1605 Caravaggio dipinge la Morte della Vergine

Musica

Le danze per liuto e per clavicembalo diventano popolari nelle forme compositive della pavana e dell'allemanda, dal carattere solenne in tempo binario; della gagliarda e della giga, vivaci e in tempo ternario. Dall'abbinamento di due di queste danze, secondo un'alternanza grave-allegro, binario-ternario, si forma il nucleo originario della suite che già nella prima metà del Seicento si stabilizza secondo il tipico schema a quattro danze fisse (allemanda, corrente, sarabanda, giga) con frequente inserzione tra le ultime due di altri tempi di danza come la bourrée, la gavotta e il minuetto.

  • Evento: Diventano popolari danze per liuto e clavicembalo come la pavana e la gagliarda

Scienza e tecnologia

De Magnete, uno studio sul magnetismo e l'elettricità, viene pubblicato nel 1600 da un inglese, William Gilbert (1540-1603). Egli sostiene che la Terra è un gigantesco magnete.
Galileo Galilei (1564-1642) studia la caduta dei gravi e scopre la loro costante accelerazione verso il centro della Terra. Galileo può veramente essere considerato il padre delle scienze sperimentali perché ricava le sue conclusioni dalle osservazioni e dagli esperimenti.

  • Evento: 1600 William Gilbert pubblica il De Magnete

1606

Storia nel mondo

Gli Stati protestanti, divisi fra luterani e calvinisti, si riuniscono nell'Unione evangelica (1608) per opporsi all'invadenza asburgica; il campo cattolico in risposta si unisce nella Lega cattolica (1609), con a capo il duca di Baviera Massimiliano I.
La conclusione delle guerre di religione in Francia viene minacciata dall'assassinio di Enrico IV (r. 1593-1610).
Nel 1609 la guerra tra Olanda e Spagna si interrompe con la Tregua dei dodici anni. Segue un periodo di lotte intestine fra i partigiani di Maurizio di Nassau e quelli del Gran Pensionario.
I Francesi nel 1608 fondano Quebec.
Filippo II, zelante esecutore della Controriforma , decreta l'espulsione dei Moriscos (musulmani convertiti) nel 1610, a completamento della politica della purezza del sangue; è il colpo di grazia per l'economia spagnola.
Cosacchi e contadini si sollevano per sostenere il falso Dimitri (1606-07), capeggiati da Ivan Bolotnikov. I boiari li affrontano e li vincono, con l'aiuto della Svezia.
Nel 1609 i mercanti olandesi, che rivaleggiano con gli Spagnoli e i Portoghesi per i commerci con l'Estremo Oriente, sottraggono Malacca e Ceylon ai Portoghesi, e riescono ad arrivare in Giappone.
In Giappone i Tokugawa introducono, nel 1608, il Confucianesimo come religione ufficiale.

  • Evento: 1609 Tregua dei dodici anni
  • Evento: 1610 Enrico IV di Borbone viene assassinato

Storia in Italia

Il papa Paolo V (Camillo Borghese, r. 1605-21) invia l'interdetto alla Repubblica di Venezia (1607), per protestare contro l'arresto di due sacerdoti colpevoli di reati comuni. Il sacerdote Paolo Sarpi (1552-1626) guida la ferma reazione della Serenissima, battendosi contro il Bellarmino; sarà ferito a pugnalate dai sicari pontifici nel 1607. La guerra è evitata grazie alla mediazione di Enrico IV. Nel 1610 Venezia sbaraglia i pirati uscocchi della Dalmazia.
Carlo Emanuele stipula il Trattato di Brozolo, con cui si allea con Enrico IV contro la Spagna, sperando di espandersi nel Ducato di Milano.

  • Evento: 1607 Muore Paolo Sarpi

Religione e filosofia

Nel 1608 in India nascono due personalità destinate a lasciare un segno nella storia delle religioni all'interno del movimento mistico devozionale del Maharastra: sono Tukarama e Ramadasa. Il primo è poeta e si rivolge soprattutto ai più umili, il secondo si prodiga per fondare monasteri e diffondere il culto di Rama anche tra gli strati più alti della popolazione, che sotto il dominio musulmano si erano staccati dalla loro fede indù.
Nel 1609 muore il teologo riformatore olandese Jacobus Arminius, avversario del rigido predestinazionismo dei calvinisti. I suoi seguaci furono detti Arminiani.
Nello stesso anno in cui Galileo Galilei compiva le prime osservazioni con il cannocchiale e cioè nel 1609 esce Astronomia nova seu physica coelestis di Giovanni Keplero , (1571-1630), astronomo e matematico tedesco.
Quest'opera contiene la prima formulazione delle prime due Leggi di Keplero sul movimento dei pianeti, generalizzate poi nella Epitomae Astronomiae Copernicanae (1618-1621), mentre la terza legge sarà enunciata in Harmonices Mundi (1619).
È dell'anno successivo, siamo nel 1610, il " Sidereus Nuncius" di Galileo Galilei, frutto delle sue osservazioni astronomiche con il nuovo strumento da lui costruito l'anno precedente.
Nel 1610 muore Matteo Ricci , missionario gesuita in Cina il quale aveva autorizzato la partecipazione dei convertiti cinesi ai riti tradizionali (culto degli antenati ...), mentre altri missionari li ritenevano pratiche idolatriche.

  • Evento: 1609 Muore Arminius
  • Evento: 1610 Galilei espone le sue teorie nel Sidereus Nuncius

Letteratura

Miguel de Cervantes (1547-1616) pubblica Don Chisciotte della Mancia, in due tempi, nel 1605 e nel 1615. Il romanzo racconta la storia dell'idealista e folle cavaliere Don Chisciotte, un povero hidalgo che si ritiene un cavaliere errante e che scambia mulini a vento per eserciti nemici, e del suo fido scudiero Sancho, dotato di buon senso e di realismo. L'opera, nella quale si sovrappongono umorismo e tristezza, e si fondono i due filoni della prosa spagnola, quello idealistico e quello realistico, apre la crisi europea del Seicento. I due protagonisti, insieme, rappresentano la contraddizione tra sogno e realtà, l'esigenza nuova di esplorare le zone oscure della follia, della fantasia e dell'istinto, oltre l'universo dei valori rinascimentali, ormai arido. Dal disagio del vivere nasce l'esigenza di un nuovo rapporto tra individuo e realtà.
Francesco Bacone (1561-1626), filosofo inglese, oltre alle opere strettamente filosofiche, pubblica La nuova Atlantide (1627), in cui disegna uno stato ideale e i Saggi (1597), in cui insieme alle riflessioni su vari aspetti della vita umana fornisce consigli ispirati a principi cristiani. Sono questi i primi modelli di saggio moderno.

  • Evento: Opere di Cervantes

Arte e architettura

Il soggiorno di Rubens nella città ligure di Genova, durante il quale esegue La circoncisione nella Chiesa di Sant'Ambrogio, è fondamentale per l'orientamento della pittura genovese, influenzata anche dalla presenza di Van Dyck negli anni 1621-22 e 1626-27.
Intanto a Roma, abbandonato il progetto michelangiolesco a pianta centrale, Paolo V affida a Carlo Maderno il completamento della Basilica di San Pietro, con la facciata, la navata e la zona della confessione. A Napoli Caravaggio esegue le Sette opere di Misericordia per la Chiesa del Pio Monte della Misericordia e la Flagellazione nella Chiesa di San Domenico Maggiore.
Ad Anversa. Rubens è nominato pittore di corte di Alberto e Isabella d'Asburgo, reggenti dei Paesi Bassi.
A Londra Inigo Jones è nominato architetto del Principe d'Inghilterra.

  • Evento: 1607 Caravaggio dipinge le Sette opere di Misericordia
  • Evento: 1609 Rubens viene nominato pittore di corte

Musica

L'Orfeo (1607) di Claudio Monteverdi (1567-1643), scrittore di musica sacra oltre che di opere e balletti a lui commissionati dai nobili di Mantova, Venezia e altre città, è la prima opera ad avere grande diffusione in Europa. Personaggi e situazioni sono fortemente caratterizzati dagli strumenti: così i tromboni sono associati alle scene infernali, l'organo di legno al personaggio di Orfeo, gli archi alle scene di sonno. Lo stile recitativo viene piegato a una funzione espressiva e rappresentativa attraverso dissonanze e improvvise modulazioni che servono a rendere efficacemente emozioni e svolte narrative.

  • Evento: 1607 Monteverdi compone l'Orfeo

Scienza e tecnologia

Il cannocchiale viene inventato dall'olandese Hans Lippershey (ca. 1570-1619) nel 1608, ma viene immediatamente migliorato e valorizzato da Galileo , che nel 1610 scopre i satelliti di Giove (da lui chiamati Medicei) e le fasi di Venere.
L'opera Astronomia nova, pubblicata nel 1609 da Giovanni Keplero (1571-1630), sostiene che i pianeti si muovono intorno al Sole tracciando ellissi e variando la loro velocità in relazione con la posizione durante la rivoluzione.

  • Evento: 1609 Keplero pubblica l'Astronomia nova

1612

Storia nel mondo

L'influenza della Compagnia delle Indie Orientali si estende in India: gli Inglesi sostituiscono i Portoghesi nella lotta con l'Olanda per la supremazia nel commercio.
In Giappone, nel 1612, cominciano le persecuzioni contro il Cristianesimo .
Sale al trono di Svezia il grande re Gustavo II Adolfo (1611-32) che instaura il dominio svedese nel baltico e crea un nuovo e moderno tipo di esercito, basato su truppe regolari con ferma prolungata, ben addestrate e regolarmente pagate, dotate di artiglieria leggera e di reparti di fucilieri.
La salita al trono russo di Michele Romanov (r. 1613-45) consolida l'autorità regale, ponendo fine all'anarchia nobiliare e alle sommosse popolari. Con lui ha inizio la dinastia dei Romanov.

  • Evento: 1612 In Giappone iniziano le persecuzioni contro i Cristiani
  • Evento: 1613 In Russia sale al potere la dinastia dei Romanov

Storia in Italia

La prima guerra di successione per il Monferrato (1612-17) scoppia alla morte del duca di Mantova e di Monferrato, Francesco Gonzaga. Carlo Emanuele si impossessa del territorio in nome della nipote Maria Gonzaga, ma è costretto poi a restituirlo al fratello di Francesco, Ferdinando Gonzaga.
Stretta tra il ducato spagnolo di Milano e l'incombente minaccia degli Asburgo e dei Turchi, Venezia si chiude in una decisa volontà di difesa: nel 1617 riesce a sgominare gli Uscocchi che infestavano l'Adriatico; nel 1618 sventa in extremis la congiura organizzata dal Bedmar per abbattere la signoria con un colpo di mano.

  • Evento: 1612 Scoppia la prima guerra di successione per il Monferrato

Religione e filosofia

Nel 1612 esce la prima opera del mistico tedesco Jacob Bohme (1575 /1624): "L'Aurora nascente", per la quale viene accusato di eresia dalle autorità ecclesiastiche luterane e gli viene proibito di scrivere altre opere. Egli lotta per una maggiore libertà di pensiero all'interno della Chiesa luterana. Le sue tesi ,esposte in modo oscuro ed improntate ad una sorta di eclettismo, divido i critici che lo definiscono ora luterano ,per il primato della fede, ora cattolico, per la devozione alla Madonna, ora panteista, per l'idea della natura intesa come Mysterium Magnum, ora manicheo, per la sua concezione del male.
E' dello stesso anno anche l'opera in cui sono esposte le idee politiche e giuridiche di Francisco Suarez, De legibus ac de legislatore, incentrata sulla distinzione tra diritto naturale e diritto delle genti.
Nel 1613 Galileo Galilei ((1564/1642), scienziato e filosofo italiano, scrive la Lettera a Don Benedetto Castelli. Vi si afferma l'indipendenza della ricerca scientifica dall'autorità religiosa. Il ripudio della teoria eliocentrica da parte della Chiesa traeva motivo dalla interpretazione letterale di un passo della Bibbia in cui Giosuè dice: "fermati o sole". Galilei sostiene che le Scritture hanno valore morale e teologico ma non intento scientifico, e quindi non possono essere considerate come verità assolute le affermazioni di ordine naturale che vi si trovano.
Nel febbraio del 1616 la teoria copernicana-eliocentrica viene condannata dalla Chiesa e il Cardinale Bellarmino ingiunge a Galileo di abbandonare questa teoria e di non difenderla nè insegnarla a voce o per iscritto.
Nel 1618 comincia la Guerra dei trent'anni, che inizia come lotta religiosa e termina come conflitto armato per l'egemonia sull'Europa.
Tra il 1618 e il 1619 si svolge il Sinodo di Dordrecht , durante il quale i gomaristi con altri teologi calvinisti e con l'appoggio dello statolder Maurizio di Orange-Nassau fanno condannare gli Arminiani.

  • Evento: 1612 Bohme pubblica L'Aurora nascente
  • Evento: 1616 La Chiesa condanna l'eliocentrismo

Letteratura

Nel 1612 esce la prima edizione del Vocabolario degli Accademici della Crusca, accademia linguistica sorta a Firenze nel 1588, e organizzata da Leonardo Salviati . Il testo è basato su una scelta di autori del Trecento e ispirato a criteri puristi, in difesa del volgare fiorentino.
Il teatro spagnolo è dominato da Lope de Vega (1562-1635), del quale conosciamo 424 commedie e altre opere in versi e in prosa. Scrive commedie che riprendono leggende e motivi storici della tradizione spagnola: Fuente Ovejuna (1612), Peribañez e il commendatore di Ocaña (1613), Il miglior giudice è il re e Il cavaliere di Olmedo (1620); commedie di cappa e spada caratterizzate da un intreccio complesso di amori e tradimenti ma tutte a lieto fine, quali L'acciaio di Madrid (1608), Il villano nel suo cantuccio (1614), Il marito più costante (1625), L'adultera perdonata, La mietitura (postume), un poema burlesco La gattocomiomachia e molte altre opere in prosa e in versi. Nel teatro di Lope de Vega irrompe l'elemento popolare e nazionale, il tragico si mescola con il comico, il verso si differenzia a seconda dell'effetto desiderato, il lieto fine conclude le trame più complicate, l'azione prevale nettamente sul profilo dei personaggi, i precetti aristotelici sono del tutto stravolti.

  • Evento: 1612 Prima edizione del Vocabolario della Crusca
  • Evento: 1613 Lope de Vega scrive Peribañez e il commendatore di Ocaña

Arte e architettura

A Venezia Vincenzo Scamozzi pubblica il trattato Idea dell'architettura universale. La pittura barocca in Italia è dominata dall'influenza dei Carracci e di Caravaggio. A Roma il Domenichino esegue l'Ultima comunione di San Girolamo, una delle opere più interessanti del raffinato colorista; è inoltre completata la decorazione della Cappella Paolina in Santa Maria Maggiore, progettata da Flaminio Ponzo e alla cui ornamentazione scultorea partecipano il Bonvicino, il Valsoldo e Pietro Bernini. Nelle Fiandre Rubens rivela l'influenza di Caravaggio nella sua Deposizione dalla croce.
Con la Queen's House di Greenwich, concepita come villa italiana, Inigo Jones realizza il primo esempio di palladianesimo inglese.


  • Evento: 1615 Scamozzi pubblica Idea dell'architettura universale
  • Evento: 1617 Inigo Jones realizza la Queen's House

Musica

La teoria degli affetti riveste un'importanza fondamentale per l'estetica musicale barocca. Consiste nel proporsi di rappresentare in musica le passioni e i sentimenti dell'anima, riprendendo in qualche modo un collegamento tra musica e stato emotivo, già coltivato nell'antichità. Così si cercano delle precise corrispondenze, per esempio tra modo maggiore, consonanza, registro acuto, tempo veloce e la gioia; viceversa tra il modo minore, la dissonanza, i registri gravi, il tempo lento e il dolore. Secondo questa teoria, anche il tipo di strumento e di tonalità possono indurre e rispecchiare un determinato stato d'animo.

  • Evento: La teoria degli affetti riveste un'importanza fondamentale per l'estetica musicale barocca

Scienza e tecnologia

L'arte della fabbricazione del vetro (1612), dell'italiano Antonio Neri, è uno dei primi manuali specializzati su quest'argomento, e contribuisce in modo incisivo alla diffusione delle nuove tecnologie.
Lo scozzese Nepero (1550-1617) introduce i logaritmi in matematica nel 1614. Le tavole dei logaritmi preparate dal matematico inglese Henry Briggs (ca. 1556-1631) aiutano a usarli.
Santorio Santorio (1561-1636) fonda gli studi sul metabolismo umano nel suo De statica medicina del 1614.

  • Evento: 1614 Nepero introduce i logaritmi in matematica

1618

Storia nel mondo

Ha inizio il primo periodo, boemo-palatino (1618-23), della Guerra dei Trent'anni. Il primo atto è la ribellione nazionalista-protestante in Boemia, culminata con la seconda defenestrazione di Praga (1618) che scaccia i rappresentanti cattolici del re di Boemia Ferdinando II, imperatore dal 1619. Le forze protestanti boeme, condotte dal capo dell'Unione evangelica Federico V del Palatinato, eletto re di Boemia, dopo gli iniziali successi, sono sconfitte dall'esercito della Lega cattolica, comandato da Tilly, nella battaglia della Montagna Bianca (1620). L'Unione si scioglie e Ferdinando II ristabilisce a forza il cattolicesimo in Boemia. Il Palatinato perde la dignità elettorale a favore della cattolica Baviera.
Il Gran Pensionario d'Olanda, Oldenbarneveldt , è sconfitto e condannato a morte nel 1619. Nel 1621 riprende la guerra con la Spagna, che invade il Palatinato (protestante) per assicurarsi una via verso l'Olanda.
Giacomo I nel 1621 convoca il Parlamento per ottenere finanziamenti per partecipare alla Guerra dei Trent'anni, appoggiando la Spagna, ma esso glieli nega.
I Padri Pellegrini , puritani, attraversano l'oceano con il Mayflower e arrivano nel Massachusets nel 1620.
Batavia (Giacarta) diviene il centro dei commerci olandesi di spezie con l'Oriente (1619).
Nel 1620 i Manciù conquistano Mukden. Nel 1622 gravi rivolte contadine, guidate dalla setta del Loto bianco , portano alla fine della dinastia Ming, i cui membri, dopo l'occupazione di Pechino da parte dei rivoltosi, fuggono nello Yunnan.

  • Evento: 1618 Seconda defenestrazione di Praga
  • Evento: 1620 I Padri Pellegrini arrivano nel Massachusetts
  • Evento: 1622 Fine della dinastia Ming

Storia in Italia

Nel 1620, durante la guerra dei Trent'anni, la Spagna appoggia l'eccidio di 600 protestanti in Valtellina, un'area di grande interesse strategico per gli Asburgo, in quanto li metteva direttamente in comunicazione con i loro possedimenti lombardi. Per reazione, Francia, Venezia e duca di Savoia si uniscono in una lega antispagnola.
Gregorio XV (Alessandro Ludovisi, 1621-23) fonda l'opera De propaganda fide, per organizzare l'attività missionaria in tutto il mondo.

  • Evento: 1620 Eccidio di 600 protestanti in Valtellina

Religione e filosofia

Nel 1619 nasce Yamazaki Anzai, che tenterà un sincretismo religioso e culturale tra Shintoismo e Confucianesimo detto Lukyo-Shinto o Suiga-Shinto.
Nel 1620 esce il Novum Organum di Francesco Bacone (1561/1626), uomo di stato e filosofo inglese. È evidente nel titolo l'intenzione polemica nei confronti di Aristotele, autore
dell' Organon: condizione per l'instauratio magna, cioè per il dominio dell'uomo sulla natura, è una chiara teorizzazione del metodo di conoscenza che deve essere induttivo e sperimentale e non deduttivo e sillogistico, come quello di Aristotele. L'opera si divide in due parti, quella destruens, in cui è esposta la dottrina degli eidola, ovvero delle principali fonti di errore del sapere umano, quella costruens in cui è esposto il suo metodo, che si basa sulla teoria delle tre tavole.
Viene considerato il profeta della scienza moderna, per la sua concezione della verifica sperimentale e per il valore pratico, operativo che attribuisce alla scienza, posta al servizio dell'uomo, che "tanto più può, quanto più sa". Tuttavia la sua concezione qualitativa della natura lo avvicina ancora ai naturalisti rinascimentali e agli alchimisti, non ai pensatori della rivoluzione scientifica. Mancano al suo metodo la visione quantitativa e l'intuizione della nozione di legge, quale descrizione delle relazioni tra i fenomeni mediante la definizione di costanti numeriche, che invece si stavano affermando con Galileo .
Tra il 1622 e il 1693 vengono composti i Sermoni del Maestro Nazionale o Daiho Shogen Kokushi Hogo, commentari classici nella linea filosofica Zen Shinto, da Bankei Zenji.

  • Evento: 1620 Bacone pubblica il Novum Organum

Letteratura

Paolo Sarpi (1552-1623), storico veneziano, nella Istoria del concilio tridentino analizza le controversie del Concilio e le cause della grande diffusione della Riforma. Ostile al potere temporale della Chiesa, difensore dell'autonomia giurisdizionale dello Stato di Venezia, propugna un ritorno al cristianesimo delle origini. L'opera, di immediato successo, viene tradotta in latino, tedesco, francese e inglese. Lo stile austero, antibarocco e antiretorico ne farà un nuovo modello di prosa storiografica e giuridica.
John Donne (1572-1631), è ritenuto il caposcuola dei poeti metafisici inglesi, di cui si ricordano i famosi Anniversari (1611); tutti gli altri versi saranno pubblicati postumi: nel 1633 la raccolta delle Poesie e fra il 1660 e il 1690 i Sermoni. Erudizione, ingegno, ragione e passione vengono magistralmente combinati nei poemi devozionali e d'amore con uno stile nervoso e dissonante. L'urgenza delle passioni è tradotta in un complicato gioco di corrispondenze intellettuali, di giochi analogici molto complessi. Donne susciterà l'entusiasmo di T. S. Eliot .
Walter Ralegh (1552-1618), scrittore inglese, navigatore, soldato e umanista, fine autore di liriche, caduto in disgrazia presso Giacomo I, scrive in carcere una Storia del mondo, incompiuta, dalla creazione al 168 a. C.

  • Evento: 1618 Muore Walter Ralegh
  • Evento: 1619 Paolo Sarpi pubblica la Istoria del concilio tridentino

Arte e architettura

A Milano il cardinale Federico Borromeo fonda un'Accademia di Belle Arti nella quale vengono riprodotte opere in base ai principi del Concilio di Trento, e Giovanni Battista Aleotti erige a Parma il Teatro Farnese, in cui il classicismo di Palladio e dello Scamozzi sono coniugati ai nuovi principi barocchi. A Roma Gian Lorenzo Bernini lavora all'Enea che porta sulle spalle il padre Anchise, monumentale gruppo scultoreo realizzato per il cardinale Scipione Borghese, il primo dell'artista di impronta manieristica; intanto il Domenichino esegue le Storie di Sant'Andrea presso Sant'Andrea della Valle, ispirandosi alla pittura di Raffaello e di Michelangelo, ma vicino anche al gusto scenografico di Lanfranco e Pietro da Cortona.
A Madrid Velázquez è nominato pittore di corte.
In Giappone si sviluppano numerose tendenze artistiche in aperta opposizione alla Scuola ufficiale Kano, quali la Scuola Tosa, la Fukko-Yamato-e e quella fondata da Sotatsu; nella provincia Arita di Bizen è avviata la produzione di porcellana a disegni azzurri e, successivamente, a smalti policromi.

  • Evento: 1623 Velázquez è nominato pittore di corte

Musica

Dalla fine del XVII secolo viene definita basso continuo la linea più grave di una composizione, sopra la quale gli strumenti polivoci, ossia il liuto, il chitarrone, l'organo e il clavicembalo eseguono al momento gli accordi appropriati. Per favorire questa pratica si diffonde in Italia (soprattutto per le composizioni per liuto ) l'impiego del basso figurato, o numerato, cioè la notazione della linea di base del basso continuo con l'aggiunta di cifre e segni (accidenti) che indicano l'armonia, senza bisogno di scrivere per esteso gli accordi.

  • Evento: Si diffonde in Italia l'impiego del basso figurato

Scienza e tecnologia

Harmonices mundi libri V (1619) di Keplero , ritorna all'antico concetto dell'armonia delle sfere, vedendo nel Sole la forza motrice dell'universo. Questa opera comunque contiene la terza legge del movimento dei pianeti.
Francesco Bacone pubblica nel 1620 il Novum organum, nel quale, nonostante l'applicazione del metodo induttivo, non riesce a trovare risultati che superino del tutto la metafisica aristotelica.

  • Evento: 1619 Keplero pubblica gli Harmonices mundi libri V

1624

Storia nel mondo

Il II periodo danese (1625-29) della Guerra dei Trent'anni si apre con l'intervento di Cristiano IV di Danimarca. Il re danese, con l'aiuto di Inghilterra, Francia, Olanda e Svezia, discende in Germania nel maggio 1625. Il nuovo successo asburgico è dovuto, questa volta, al decisivo apporto dei mercenari di Alberto di Wallenstein, che dopo la vittoria della Lega cattolica su Cristiano a Lutter (1626) insegue il re danese fino allo Jütland. L'intervento francese in Italia, nella guerra per Mantova e il Monferrato (1629), spinge comunque l'imperatore a concludere la Pace di Lubecca con Cristiano IV, che deve rinunciare a ogni ingerenza nell'Impero. In Germania, Ferdinando II pretende, con l'Editto di restituzione (1629), d'imporre la restituzione di tutte le terre sottratte alla Chiesa dai principi protestanti dopo il 1552.
Il cardinale Richelieu, ministro dal 1624 al 1642 del re Luigi XIII (r. 1610-43), lavora per la costruzione dell'assolutismo monarchico in Francia e combatte gli ugonotti, la cui ultima piazzaforte, La Rochelle, viene espugnata nel 1628.
Carlo I eredita la corona d'Inghilterra (1625-40). Fautore dell'assolutismo monarchico, entra subito in conflitto con il Parlamento, che scioglie perché rifiuta di concedere i finanziamenti che richiede. Nel 1628, il Parlamento fa accettare al re la Petition of Rights, con cui si richiama il sovrano al rispetto dei diritti relativi all'imposizione di tasse da parte del re senza approvazione del Parlamento, alle carcerazioni non approvate dai tribunali, alle libertà religiose. Nel 1629, tuttavia, Carlo scioglie di nuovo il Parlamento e inizia una politica di persecuzione politica e religiosa, in particolare nei confronti dei Puritani, un movimento calvinista radicale.
I Francesi nelle Indie Occidentali stabiliscono insediamenti nel 1625, esportando zucchero e tabacco; mercanti e pescatori sono incoraggiati a emigrare in Canada.
I manciú tungusi conquistano la Corea, scacciando la dinastia Ming dal bacino del Liao nel 1627.

  • Evento: 1628 Cade La Rochelle, ultimo baluardo degli Ugonotti
  • Evento: 1629 Pace di Lubecca

Storia in Italia

Carlo Emanuele I di Savoia (1580-1630) partecipa alla seconda guerra del Monferrato (1627-31), contro il pretendente francese Gonzaga-Nevers. Tenta di nuovo di occupare il territorio, assediando Casale, ma, mentre i lanzichenecchi imperiali mettono a sacco Mantova, i Savoia sono sconfitti dai Francesi. A Carlo Emanuele succede il nuovo duca Vittorio Amedeo I (r. 1630-37).
Col Trattato di Monzon del 5 maggio 1626 ha termine la guerra della Valtellina, che, rimasta cattolica, sarebbe stata indipendente rispetto ai Grigioni protestanti, sotto la garanzia della Francia e della Spagna; dipendendo politicamente da Milano, rimane nella sfera di influenza spagnola.

  • Evento: 1626 Trattato di Monzon

Religione e filosofia

Nel 1624 muore il gesuita Giovanni de Mariana, noto per aver teorizzato il diritto del popolo alla resistenza nei confronti del sovrano assoluto e la liceità del regicidio come rimedio all'oppressione politica. La Chiesa, nel legittimare gli avversari dell'assolutismo, rivendicava a sè soltanto un potere di origine divina e quindi superiore.
Tra il 1624 e il 1625, con un solo anno di differenza vengono pubblicate due opere che rispondono ad analoghe esigenze e che si basano su identici principi, e che quindi possono quasi considerarsi speculari per certi aspetti, sebbene su versanti diversi, la prima su quello religioso, la seconda su quello politico.
Nel 1624 viene pubblicato il De Veritate del filosofo inglese Edvard Herbert di Cherbury , (1583/1648); questa viene considerata una formulazione ante-litteram dei principi del deismo, che professa una religione naturale, puramente razionale, che prescinde da qualsiasi rivelazione, priva di superstizione e fanatismo, lontana tanto dall'ateismo quanto dalle religioni storico confessionali. In un periodo dilaniato dalle controversie religiose questa sembra essere l'unica possibilità di una pacificazione.
Nel 1625 esce De iure belli ac pacis dell'olandese Ugo Grozio , (1583/1645) considerato il fondatore del Giusnaturalismo. L'importanza storica di questo movimento consiste nell'aver laicizzato l'idea di stato. Grozio indaga i fondamenti dell'autorità dello Stato. In una epoca segnata dalle controversie religiose essi non possono più essere teologici. Grozio allora vi sostituisce basi naturali, perciò stesso razionali, anteriori ad ogni norma giuridica positiva, validi indipendentemente dagli schieramenti confessionali e dalle consuetudini locali. Centrali nella sua teorizzazione sono la distinzione tra diritto naturale e diritto civile e il concetto di stato di natura. Il potere del sovrano viene riconosciuto e limitato da un contratto stipulato con i sudditi e per entrambe le parti vincolante, secondo il principio del pacta sunt servanda.

  • Evento: 1625 Grozio pubblica il De iure belli ac pacis

Letteratura

Tirso de Molina (1584 ca.-1648), autore spagnolo di teatro, si distingue per la libertà dai modelli teatrali e dalle figure convenzionali; i suoi personaggi, fortemente caratterizzati e sottratti alla mitologia, sono immersi nella realtà sociale dell'epoca. Fra le opere teatrali di particolare interesse è Il beffatore di Siviglia e Il convitato di pietra (1630), una commedia ripresa da un tema popolare da cui si svilupperà la tradizione europea del Don Giovanni.
Calderón de la Barca (1600-81) è, in Spagna, il maggior esponente del teatro barocco. Scrive numerosissime commedie fra cui La vita è sogno, in cui esalta il trionfo dell'uomo sul proprio destino. È autore particolarmente raffinato di autos, componimenti drammatici che celebrano il mistero dell'eucarestia contro l'eresia protestante, rappresentati all'aperto su carri durante la festa del Corpus Domini, fra cui Il grande teatro del mondo (1633), nel quale gli uomini sono attori che recitano il proprio ruolo, assegnato loro da Dio.
Francisco de Quevedo (1580-1645) esprime l'irrequietezza intellettuale ed esistenziale del suo tempo nella sperimentazione di vari generi letterari quali le commedie Il pitocco (1626), saggi teologici o satirici come I sogni (1627).

  • Evento: 1626 De Quevedo pubblica Il pitocco
  • Evento: 1630 Tirso de Molina scrive Il convitato di pietra

Arte e architettura

A Roma Gian Lorenzo Bernini esegue il famoso e costosissimo baldacchino di San Pietro: il bronzo è ricavato dalle decorazioni del Pantheon e le enormi colonne a spirale imprimono un intenso ritmo dinamico. Nel 1629, dopo la morte di Carlo Maderno, Bernini è nominato "architetto di San Pietro".
Intanto il realismo e l'abile uso di colore e luce emergono nella pittura spagnola in opere come le Scene della vita di San Bonaventura di José de Ribera e in quelle di Francisco Zurbarán.

  • Evento: 1629 Bernini è nominato architetto di San Pietro

Musica

La fuga, una delle forme contrappuntistiche più importanti e complesse della storia della musica occidentale, si sviluppa e raggiunge lo schema classico in Germania, intorno alla metà del Seicento e fino al 1700 è la forma dominante delle composizioni per organo solista. Consiste nel trattamento contrappuntistico di un tema principale (soggetto) e si articola in tre parti: esposizione, in cui le voci intervengono a canone presentando l'idea tematica principale e quella secondaria (controsoggetto); lo svolgimento, composto di episodi o divertimenti caratterizzata da modulazioni e passaggi imitativi; gli stretti che riprendono, ma in maniera più serrata, il gioco contrappuntistico esposto all'inizio tra soggetto e controsoggetto.

  • Evento: Sviluppo e canonizzazione della fuga

Scienza e tecnologia

Johann Glauber (1604-70) scopre diversi composti chimici, tra cui il benzene, l'acetone e l'acido cloridrico.
Il medico inglese William Harvey (1578-1657) scopre la circolazione del sangue nel 1628, ma le sue scoperte saranno confermate solo più tardi, con l'uso del microscopio. Studiando le valvole mitraliche, Harvey constata che il sangue scorre in una sola direzione. La sua visione meccanicistica dell'uomo si combina alla perfezione con la concezione dell'universo di Galileo.

  • Evento: 1620 William Harvey scopre la circolazione del sangue

1630

Storia nel mondo

Nella Dieta di Ratisbona del 1630 i principi tedeschi si oppongono all'Editto di restituzione e ottengono la destituzione di Wallenstein.
Sul piano diplomatico la Francia si oppone all'iniziativa spagnola e imperiale, in Italia con il Trattato di Cherasco (1631) e in Germania si allea (1631) con Gustavo Adolfo di Svezia. Il re svedese, presentandosi come campione della causa protestante, riprende la guerra (III periodo, svedese, 1631-35). Gustavo Adolfo, acclamato dalla popolazione tedesca protestante e appoggiato, dopo qualche esitazione, da Brandeburgo e Sassonia, riporta brillanti affermazioni militari a Breitenfeld (1631), dove annienta l'esercito imperiale di Tilly, al fiume Lech e a Lützen (1632), dove però trova la morte. La Francia invade frattanto l'Alsazia e la Lorena, contribuendo a provocare la nascita di una nuova alleanza tra gli Asburgo e le forze cattoliche. Wallenstein viene richiamato, ma a causa dei timori che suscita la sua politica personalistica, viene deposto e assassinato (1634). La definitiva vittoria imperiale a Nördlingen (1634) porta alla Pace di Praga (1635) fra Ferdinando II e gli Stati protestanti, insieme all'abrogazione dell'Editto di restituzione.
La guerra tuttavia prosegue a causa dell'intevento della Francia (IV periodo, francese, 1635-48).
In Inghilterra Carlo prosegue nella persecuzione dei suoi avversari politici e religiosi per mezzo dei tribunali speciali della Camera stellata e della Corte di alta commissione. L'imposizione fiscale si fa altissima, in spregio alla Petition of Rights, mentre lo sfarzo della corte è uno schiaffo per l'ascetica morale puritana. La monarchia si aliena così le classi produttive della borghesia cittadina e della gentry di campagna.
La Compagnia olandese delle Indie Orientali si impadronisce di parte del Brasile attirata dalla ricchezza costituita dalle piantagioni di zucchero e dalle miniere d'argento (1630). Nel 1632 coloni cattolici fondano il Maryland nel Nordamerica.

  • Evento: 1632 Coloni cattolici fondano il Maryland
  • Evento: 1635 Pace di Praga

Storia in Italia

Vittorio Amedeo è costretto a chiudere la guerra, accettando la Pace di Cherasco, stipulata il 6 aprile 1631 tra i duchi di Savoia e di Mantova, il papa, la Francia, l'Impero e la Spagna. In forza di essa il duca di Savoia Vittorio Amedeo I riceve gran parte del Monferrato; gli imperiali hanno temporaneamente Mantova e i Francesi ottengono le piazze di Pinerolo, Bricherasio, Susa e Avigliana.
Urbano VIII (Maffeo Barberini, r. 1623-44) incorpora il ducato di Urbino, portando alla massima espansione i domini dello Stato Pontificio.
Tra il 1630 e il 1631 infuria la peste a Milano.

  • Evento: 1630 Peste a Milano
  • Evento: 1631 Pace di Cherasco

Religione e filosofia

Nel 1632 viene pubblicato il Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo, tolemaico e copernicano una delle opere più importanti di Galileo Galilei . Scritta in volgare e intenzionalmente rivolta ad un pubblico più ampio e meno prevenuto di quello accademico, intende dimostrare la verità della cosmologia copernicana.
Galilei, profondamente religioso ma convinto assertore della autonomia della ricerca scientifica dalla teologia, esprime nel suo pensiero e nella travagliata storia della sua vita lo spirito del suo tempo e le conseguenze della Controriforma, rigidamente vigile nella tutela della ortodossia cattolica. Con lui nasce la scienza moderna. A lui si deve la prima compiuta definizione del metodo sperimentale. La ricerca scientifica si basa sulla "sensata esperienza" e sulle "necessarie dimostrazioni". Critica nei confronti dell'auctoritas, importanza dell'osservazione e della matematica, nuovo concetto di legge, attenzione agli aspetti quantitativi, con la distinzione tra qualità primarie e secondarie: sono tutti elementi che infatti già compaiono nella sua elaborazione. Ha il merito di aver debellato gli ultimi residui di una concezione naturalistica ingenua, ancora inquinata da elementi magico-alchemici e dalla ricerca improntata agli aspetti qualitativi.
Nel 1638 muore il teologo olandese Cornelio Giansenio . La sua opera più importante verrà pubblicata postuma, due anni dopo. Si intitola Augustinus. Vi si afferma la corruzione fondamentale dell'uomo, provocata dal peccato di Adamo e la dottrina sulla predestinazione e la grazia divina in rapporto al libero arbitrio dell'uomo, sostenendo il primato della fede. Ispirò una corrente di pensiero, che si diffuse in Francia, Olanda e Italia, detta Giansenismo, che incontrò entusiastici seguaci nei solitari di Port Royal, dal nome dell'abbazia vicino a Parigi, dove si costituì la comunità di dotti teologi.

  • Evento: 1632 Galilei pubblica il Dialogo sopra i massimi sistemi
  • Evento: 1638 Muore Giansenio

Letteratura

Galileo Galilei (1564-1642) padre della scienza moderna, inventore del cannocchiale, scrive moltissimi testi scientifici in cui annuncia le sue scoperte nel campo dell'astronomia (Nuncius sidereus, 1610), della fisica, della meccanica. Propugna l'applicazione della matematica alle scienze e si batte per liberare la ricerca scientifica dalla tutela della tradizione aristotelica. Negli anni giovanili partecipa alle polemiche letterarie del tempo. La sua magnifica prosa, nitida, ironica e antiretorica, fa delle sue opere maggiori, Il Saggiatore (1623), e il Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo (1632), due capolavori della prosa scientifica di ogni tempo. Per la sue idee filosofiche e scientifiche verrà condannato all'esilio nella sua villa di Arcetri.
La rappresentazione della Passione a Oberammergau, in Baviera, la più famosa rappresentazione nel suo genere sopravvissuta fino a noi, è inaugurata nel 1634. Da allora è stata rappresentata ogni dieci anni con tre sole interruzioni durante il periodo delle guerre.
Viene fondata l'Accademia di Francia a opera del cardinale Richelieu.
George Herbert (1593-1633), poeta inglese, brillante uomo di corte, si converte al rigorismo anglicano e diviene parroco di campagna. Scrive poesie religiose raccolte nel Tempio (1633).

  • Evento: 1635 Richelieu fonda l'Accademia di Francia

Arte e architettura

Baldassare Longhena avvia la costruzione di Santa Maria della Salute a Venezia, con pianta ottagonale di richiamo tardoantico, medievale e bramantesco. Intanto, a Roma, Pietro da Cortona affresca la volta del salone di Palazzo Barberini, la cui costruzione, iniziata nel 1625 da Carlo Maderno, è terminata nel 1633 da Gian Lorenzo Bernini con l'aiuto di Francesco Borromini ; quest'ultimo riceve l'incarico da parte dell'Ordine dei Carmelitani Scalzi di costruire il complesso del convento e della chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane. L'eruzione del Vesuvio e la rivolta di Masaniello a Napoli nel 1647 ispirano numerose opere di artisti napoletani, quali Domenico Gargiulo, detto Micco Spadaro.
A Londra Antonie Van Dyck è nominato pittore ufficiale della corte di Carlo I, mentre Inigo Jones progetta la piazza di Covent Garden a Greenwich, sistemazione urbanistica con tracciato regolare all'italiana. Rembrant esegue ad Amsterdam la Lezione di anatomia del dottor Tulp, ritratto di gruppo e, successivamente, la Passione di Cristo voluta dallo Statolder. François Mansart costruisce l'Hôtel de la Vrillière a Parigi, tra i primi esempi della nuova tipologia dell'Hôtel particulier, residenza di campagna o palazzo privato della borghesia emergente.
Ad Agra, infine, in India, è costruito il mausoleo Taj Mahal , interamente rivestito in marmi bianchi, grande esempio dello stile architettonico moghul.

  • Evento: 1630 Inigo Jones progetta la piazza di Covent Garden
  • Evento: 1632 Inizia la costruzione del Taj Mahal

Musica

Insieme al melodramma si sviluppa in Italia anche il bel canto, uno stile canoro lirico e agile nell'ornamentazione come nel fraseggio. Esso è infatti sganciato dall'esigenza di un'adesione al testo e alla situazione drammatica in cui è inserito il personaggio che canta, perché l'interesse principale si sposta sul virtuosismo delle cantanti (soprani o contralti) e dei cantanti "castrati", uomini evirati prima della pubertà, apprezzati per le loro voci acute, dolci e potenti. Famoso, tra gli altri, sarà il caso del castrato Farinelli .

  • Evento: In Italia fiorisce il melodramma

Scienza e tecnologia

Nel Dialogo sui massimi sistemi, pubblicato nel 1632, Galileo difende la tesi eliocentrica confutando le maggiori argomentazioni a essa contrarie. Nel 1633 Galileo viene costretto dall'Inquisizione a ritrattare le sue teorie.
Dal 1620 la bonifica delle paludi in Inghilterra e i primi esperimenti con i fertilizzanti danno un valido contributo all'agricoltura.
Il regolo calcolatore lineare viene descritto nel 1632 da William Oughtred (1574-1660).

  • Evento: 1632 William Oughtred descrive il regolo calcolatore lineare

1636

Storia nel mondo

Il IV periodo della guerra è caratterizzato da un più deciso sforzo della Francia sui fronti dei Paesi Bassi, del Reno e della Valtellina; alla rinnovata alleanza con gli Svedesi e con principi italiani e tedeschi (Assia e Weimar) si aggiunge quella con le Province Unite, interessate ai Paesi Bassi spagnoli. Gli eserciti asburgici e cattolici prevalgono nei primi cinque anni contro le scoordinate forze avversarie, che cominciano a prendere però il sopravvento a partire dal 1640, con la vittoria di Casale.
Federico Guglielmo I (1640-88) è il creatore dello Stato Prussiano: concentra nella sua persona il potere, a scapito dei parlamenti locali e favorisce la nobiltà, cui concede privilegi.
Nel 1638 gli Scozzesi si ribellano all'imposizione dell'anglicanesimo da parte di William Laud, arcivescovo di Canterbury, rispondono con il Convenant, un patto di difesa del presbiterianesimo, e sconfiggono l'esercito del re. Carlo nel 1640 convoca il Parlamento per ottenere finanziamenti per combattere i ribelli, ma, incontrando opposizione, lo scioglie poco dopo (Corto Parlamento). Più tardi nello stesso anno, il re convoca di nuovo il Parlamento, stavolta destinato a durare (Lungo Parlamento, 1640-60); tuttavia è ancora viva l'opposizione al re, sotto la guida dei Puritani John Pym e John Hampden. Numerose riforme vengono approvate e sono arrestati il primo ministro Stratford, giustiziato nel 1641, e Laud. Nel 1641 scoppia una rivolta cattolica in Irlanda, di cui Carlo tenta di approfittare per reclutare un esercito da usare contro i rivoltosi e contro il Parlamento, ma si scontra con la ferma opposizione di quest'ultimo, che presenta la Grande rimostranza, ulteriore limite ai poteri regali. Dopo la fuga di Carlo da Londra, in seguito a un suo tentativo di arrestare gli oppositori, e il suo rifiuto delle Diciannove proposizioni, nel 1642 scoppia la guerra civile tra i cavalieri, nobili sostenitori del re, e le teste rotonde, i puritani condotti da Oliver Cromwell .
La Spagna esce indebolita dalla rivoluzione che porta i Portoghesi a ottenere l'indipendenza e dalla rivolta nazionalista del 1640.
Dopo la rivolta di Shimabara dei contadini cristiani nel 1637, soffocata nel sangue, il Giappone interrompe commerci e contatti culturali con l'estero: nel 1639 tutti i porti sono chiusi, e l'unico contatto col mondo esterno è rappresentato dalla piccola concessione commerciale olandese nel porto di Nagasaki.

  • Evento: 1637 Rivolta di Shimabara
  • Evento: 1638 Gli Scozzesi stipulano il Covenant

Storia in Italia

Entrato nella Lega di Rivoli con la speranza di ottenere il titolo regio e il possesso della Lombardia, Vittorio Amedeo riporta lusinghieri successi contro gli Spagnoli ma muore durante la campagna (1637). La sua morte apre una fase di lotte per la successione tra i fratelli e la vedova Cristina di Borbone che sostiene il figlio Carlo Emanuele, che diventa duca a soli quattro anni (1638), sotto la reggenza della madre.
Il duca di Parma e il papa si combattono nell'Italia centrale (1641-44) in seguito al tentativo di papa Urbano VIII di annettere alla Chiesa i piccoli feudi di Castro e di Ronciglione nel Lazio, dominio dei Farnese

  • Evento: 1637 Muore Vittorio Amedeo di Savoia

Religione e filosofia

Nel 1637 esce il Discorso sul metodo di Renato Cartesio (1569/1650), un'autobiografia intellettuale idealizzata in cui è condensato il suo pensiero. In quest'opera Cartesio rifiuta la filosofia tradizionale del mondo accademico, di orientamento tomistico e cerca di giungere ad una sintesi filosofica ad essa alternativa, altrettanto sistematica. Cartesio segna una svolta: assume il procedimento matematico come modello della conoscenza ed instaura la ragione, non l'auctoritas della Scolastica o i sensi degli empiristi, a principio della verità e della realtà, per questo è considerato l'iniziatore della filosofia moderna ed il padre del razionalismo.
Ricava dal metodo deduttivo -matematico i quattro canoni metodologici che devono guidare l'indagine filosofica: evidenza (riconoscere per vere solo le idee "chiare e distinte" e per questo immediatamente certe), analisi, sintesi, riprova ed enumerazione. La ricerca dell'evidente impone di dubitare. Il dubbio cartesiano è metodico, provvisorio, non sistematico e assoluto come quello degli scettici, perché è strumento di ricerca della verità, non affermazione dell'inconoscibilità delle cose ed è iperbolico e radicale perché portato alla sua forma estrema: dubitare di tutto. L'unica cosa di cui non si può dubitare è l'atto stesso di dubitare e quindi di pensare: "cogito ergo sum".
Tutti coloro che pensano esistono, io penso, quindi io esisto, almeno in quanto essere pensante. Il pensiero diviene così autosufficiente, trova in sé stesso il fondamento necessario e sufficiente ed il proprio principio di validità, senza doversi più appoggiare ad una realtà estrinseca. Il criterio di verità non è più il tomistico "adaequatio rei et intellectus" (corrispondenza tra cosa e concetto) ma il soggetto stesso in un atto di autocoscienza. Cartesio attua così il passaggio dall'oggetto al soggetto, dalla natura all'io, inaugurando una metafisica soggettivistica.

  • Evento: 1637 Esce il Discorso sul metodo di Cartesio

Letteratura

François de Malherbe (1555-1628), teorico francese del classicismo, depura il lessico dalle parole dialettali e improprie formulando rigide regole. Esse verrano formalizzate dall'Accademia di Francia, che intraprende la compilazione di un dizionario normativo della lingua francese.
Pierre Corneille (1606-84) adotta nelle sue tragedie le norme elaborate da Malherbe e fa del teatro la principale forma della letteratura classica francese. Le sue tragedie Il Cid, scritta nel 1636, Orazio (1640), Cinna (1640), Poliuto (1641) rappresentano in successione il contrasto tra il dovere e i sentimenti, la necessità del trionfo della morale sulle passioni; esaltano l'onore, il patriottismo, la generosità e celebrano la santità, attraverso la figura del martire cristiano. Il linguaggio chiaro e senza ombre, fatto di enunciazioni e repliche sferzanti, esprime una rigida disciplina stilistica e una vocazione all'indagine morale che caratterizzano tutto il Seicento. Dopo continui insuccessi si ritirerà definitivamente. Tuttavia, nelle opere più tarde (Rodogune e Surena, Il bugiardo), come anche nelle prime commedie è presente un aspetto più fantastico e romanzesco.

  • Evento: 1636 Corneille scrive Il Cid

Arte e architettura

Pietro da Cortona lavora alla decorazione di Palazzo Pitti a Firenze su commissione di Ferdinando II, realizzando alcune tra le sue migliori opere, quali gli affreschi dell'Età dell'oro, dell'argento, del rame e del ferro. A Roma intanto Nicolas Poussin esegue il ciclo dedicato ai Sette Sacramenti, l'impresa più importante che realizza per Cassiano del Pozzo, mentre Gian Lorenzo Bernini lavora uno dei numerosi busti che immortalano il pontefice Urbano VIII, suo maggiore committente.
Nel 1636 a Pechino muore il pittore Tung Ch'i-ch'ang , protagonista della Scuola dei pittori letterati, autonoma e lontana dal formalismo della pittura ufficiale.

  • Evento: 1636 Muore Tung Ch'i-ch'ang

Musica

I segni dinamici , ossia tutti quelli che regolano le gradazioni di intensità del suono, dal pianissimo segnato con due o più p (pp), piano (p), mezzopiano (mp), al mezzoforte (mf), forte (f), e fortissimo segnato con due o più f (ff), e i passaggi da due diversi gradi di intensità, cioè il crescendo (cresc.) e il diminuendo (dim.), vengono adoperati per la prima volta in Italia nel 1638 da Domenico Mazzocchi (1592 - 1665), anche se diventeranno usuali solo nella seconda metà del secolo successivo. Uno dei primi esempi famosi è costituito dalla Sonata pian e forte a 8 di Giovanni Gabrieli .

  • Evento: 1638 Mazzocchi utilizza per la prima volta in Italia i segni dinamici

Scienza e tecnologia

Nel 1637 con il Discorso sul metodo Cartesio (1596-1650) vuole fondare un nuovo metodo conoscitivo su basi deduttive. Nell'opera viene presentata la geometria analitica, che permette la traduzione dei problemi algebrici in problemi geometrici e viceversa.
I Discorsi e dimostrazioni matematiche intorno a due nuove scienze (1638) di Galileo trattano della statica e della dinamica con un rigore scientifico prima mai raggiunto.

  • Evento: 1637 Cartesio pubblica il Discorso sul metodo
  • Evento: 1638 Discorsi e dimostrazioni matematiche intorno a due nuove scienze di Galileo

1642

Storia nel mondo

La Francia afferma la sua superiorità militare sconfiggendo gli Spagnoli a Rocroi nel 1643; anche a Lens (1648) le forze imperiali vengono sconfitte. La fine della guerra viene accelerata dal tracollo finanziario delle due maggiori potenze, Francia e Spagna. I preliminari di pace, avviati sin dal 1644, si concludono nel 1648 a Münster e Osnabrück (Pace di Vestfalia ). Con essa la Francia ottiene l'Alsazia e altri vantaggi territoriali; la Svezia ottiene la Pomerania e Stettino, Brema e Verden; la Baviera ottiene il Palatinato superiore; anche la Sassonia e il Brandeburgo si ingrandiscono; Svizzera e Paesi Bassi si staccano definitivamente dll'Impero. Prosegue la guerra tra la Spagna e la Francia, dove le redini dello Stato sono nelle mani del cardinale Mazarino , durante la minore età di Luigi XIV e la reggenza della madre Anna d'Austria. Mazarino prosegue la politica del suo maestro, Richelieu.
All'inizio della guerra civile i Cavalieri controllano le zone occidentali e settentrionali dell'Inghilterra, mentre i Puritani quelle sud-orientali. Le prime fasi registrano alterni successi, finchè Cromwell riorganizza le truppe parlamentari nel New Model Army, e sconfigge Carlo a Marston Moor (1644) e a Naseby (1645). Nel 1645 l'arcivescovo Laud è condannato a morte. Carlo si rifugia in Scozia e tenta di approfittare delle divisione all'interno dello schieramento parlamentare e di portare la Scozia dalla sua parte, ma Cromwell riprende in mano la situazione e nel 1648 sconfigge a Preston gli Scozzesi e i realisti, occupa Londra ed epura il Parlamento dei membri presbiteriani e moderati (Rump Parliament).
Nel 1643 viene fondata la Confederazione della Nuova Inghilterra per la difesa dalle tribù indiane.
I Manciù, chiamati dai feudatari, nel 1644 si stabiliscono a Pechino, dove prendono il posto della dinastia Ming e fondano la dinastia Ch'ing. Il primo sovrano Ch'ing è il principe reggente Dorgon, che sottomette la Cina meridionale.

  • Evento: 1643 I Francesi sconfiggono gli Spagnoli a Rocroi
  • Evento: 1644 Nasce la dinastia Ch'ing
  • Evento: 1645 Battaglia di Naseby

Storia in Italia

Nel 1645 i Turchi attaccano l'isola di Creta, conquistano la fortezza veneziana di La Canea e pongono l'assedio a Candia, difesa da Francesco Morosini.
Nel 1647, il rivoluzionario napoletano Tommaso Aniello, detto Masaniello (Napoli 1620-1647), pescivendolo, analfabeta ma dotato di vivace intelligenza, guida la rivolta del popolo napoletano contro il Governo spagnolo che aveva posto una grave gabella sul grano e sulla frutta. Nel luglio 1647 Masaniello trascina la plebe napoletana contro gli uffici daziari, devastandoli e bruciandone i registri e costringe il viceré a sottoscrivere una costituzione popolare, con la quale ottiene l'annullamento delle tasse più gravose, l'amnistia generale e la concessione al popolo degli stessi diritti goduti dai nobili. Viene proclamata la Repubblica. Forse sconvolto dal successo, Masaniello ha crisi di follia ed è ucciso dai suoi stessi sostenitori, probabilmente istigati dal viceré. I Napoletani tentano di assicurarsi l'aiuto della Francia, offrendo il titolo di duca a Enrico di Lorena, della famiglia dei Guisa.

  • Evento: 1647 Rivolta di Masaniello

Religione e filosofia

Intorno al 1642 il quinto Dalai Lama tibetano acquista le prerogative congiunte di sacerdote-re del Tibet.
Nel 1644 escono i Principia Philosophiae di Cartesio , in cui confluiscono le tematiche metafisiche delle Meditationes, composte alcuni anni prima e le teorie di fisica, astronomia, cosmologia, geologia, biologia e antropologia.
Con il cogito Cartesio era giunto ad affermare che l'io ha certezza di sé come essere pensante. Il problema che ora si pone è quello di giustificare il passaggio dal piano psicologico dell'evidenza al piano ontologico della verità. Cartesio lo risolve ricorrendo a Dio quale garante di verità. È necessario quindi dimostrare la sua esistenza; tre sono le prove addotte: ontologica, cosmologica e ideologica.
Al centro delle riflessioni c'è il dualismo cartesiano. Il filosofo si trova da un lato a voler spiegare i fenomeni naturali attraverso metodo matematico e leggi meccanicistiche, dall'altro a dover rispondere ad esigenze impostegli dalla sua morale religiosa e dalla sua fede nella libertà dell'uomo.
La soluzione è dividere i due ambiti. Esistono due sostanze, la res cogitans e la res extensa, una immateriale e pensante, mondo della libertà, l'altra materiale ed estesa, mondo della necessità, due diversi campi di indagine. Riesce così nella più limpida affermazione della spiritualità dell'anima, liberandola dai residui animistici della Scolastica che le attribuivano funzioni biologiche (l'anima vegetale) e contemporaneamente riesce a sottrarre la natura da approcci metafisici e finalistici.
Nel 1648 muore Nakae Tojo, uno dei maggiori rappresentanti del neoconfucianesimo giapponese.

  • Evento: 1644 Cartesio pubblica i Principia Philosophiae
  • Evento: 1648 Muore Nakae Tojo

Letteratura

Nel 1645 viene fondata a Londra l'Accademia scientifica Royal Society, ancora oggi la più prestigiosa fra le Accademie.
Una delle opere più lette in Inghilterra in questo periodo è il trattato Anatomia della malinconia di Robert Burton (1577-1640). L'opera, in inglese, tratta dei fenomeni della depressione e della follia, a quel tempo identificata con la malinconia, con ricchezza di annotazioni, curiosità, e acute osservazioni psicologiche. Ispirerà Milton e Keats .
Sir Thomas Browne (1605-82), studioso di botanica e medico, scrive Religio medici (1642), opera con cui, mettendo insieme le conoscenze mediche e l'esposizione delle varie correnti religiose, si propone di dimostrare che la scienza non è ostile alla religione. Fra le altre sue opere, Pseudoxia epidermica (1646), in cui confuta le credenze popolari.
La poesia inglese riflette i conflitti politici tra puritani e realisti. Richard Crashaw (1612-1649) scrive, in seguito alla sua conversione al cattolicesimo, poesie religiose fra cui la celebre Il cuore fiammeggiante dedicata a santa Teresa.
Robert Herrick (1591-1674), anglicano, scrive poesie amorose e religiose raccolte in Hesperides (1648). Le poesie profane sono una preziosa documentazione della vita a corte nell'età di Carlo I.

  • Evento: 1645 Viene fondata a Londra la Royal Society

Arte e architettura

A Roma Francesco Borromini intraprende la costruzione della Chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza, poi conclusa nel 1650 circa, caratterizzata dalla pianta costruita sulla compenetrazione di triangoli equilateri che formano un esagono a stella e dalla cupola che, con rivestimento esterno spiraliforme, è animata da motivi fantastici; egli è inoltre incaricato dei lavori di restauro di San Giovanni in Laterano. Gian Lorenzo Bernini esegue per la Cappella Cornaro, presso la chiesa di Santa Maria della Vittoria, l'Estasi di Santa Teresa, capolavoro della scultura barocca. Nel rilievo raffigurante l'Incontro di Leone I e Attila Alessandro Algardi crea un nuovo genere barocco ispirato al rilievo illusionista di tradizione rinascimentale.
Ad Amsterdam Rembrandt dipinge La ronda di notte, sua opera magistrale.

  • Evento: 1642 Rembrant dipinge La ronda di notte

Musica

Giunto dall'Italia e conosciuto presso la corte francese fin dal 1581 con il Ballet comique de la Royne di Baltazarini, il balletto riceve un notevole impulso sotto Luigi XIV (r. 1643-1715), valente e appassionato ballerino, che sostiene la fondazione (1661) dell'Accadémie royale de danse, nell'ambito della quale viene codificata la tecnica del balletto secondo le regole già stabilite dai maestri del Quattrocento e Cinquecento. La fortuna del balletto si deve anche all'apporto di musicisti come Lully e autori drammatici come Molière, dalla collaborazione dei quali nasce il genere della comédie-ballet.

  • Evento: Il balletto riceve notevole impulso grazie a musicisti come Lully

Scienza e tecnologia

Blaise Pascal (1623-62), nel 1642 inventa una macchina calcolatrice (la pascaline); studia la meccanica dei fluidi e si occupa anche della teoria delle probabilità, dimostrando che il caso può essere valutato matematicamente.
Evangelista Torricelli (1608-47) dimostra nel 1643 che la pressione dell'aria è in grado di sostenere una colonna di mercurio alta circa 76 cm, di fatto creando il primo barometro. Questa scoperta anticipa i principi fondamentali della meccanica idraulica.

  • Evento: 1642 Pascal inventa una macchina calcolatrice

1648

Storia nel mondo

Con la Pace dell'Aia (1648) la Spagna riconosce l'indipendenza dei Paesi Bassi.
Mazarino, il cui grande potere dispiace a molti, deve affrontare la protesta del Parlamento di Parigi contro la sua politica finanziaria (Fronda parlamentare, 1648-49). Tenta di domare l'insurrezione con la forza, ma il principe di Condé assedia Parigi e costringe Mazarino alla Pace di Reuil, con cui tutti gli insorti vengono amnistiati. L'arresto del principe di Condé scatena una seconda agitazione (Fronda dei principi, 1650-53), per cui Mazarino è costretto a riparare a Colonia. Rivalità fra i principi conducono al fallimento dell'insurrezione, che termina col ritorno di Mazarino e la presa di Bordeaux (1653), roccaforte della Fronda.
Nel 1649 Carlo I viene processato e condannato a morte; la monarchia britannica è abolita e instaurata al suo posto la Repubblica (Commonwealth). Mentre perdono vigore le frange estremiste dei Livellatori e degli Zappatori, nate in seno al New Model Army, Oliver Cromwell soffoca nel sangue la rivolta dei cattolici irlandesi (1649) ed espropria tutte le terre; nel 1650-51 pacifica la Scozia. Nel 1651 promulga l'Atto di Navigazione, mirato a colpire i commerci olandesi; ne consegue una vittoriosa guerra navale con l'Olanda (1652-54), che è costretta ad accettare il provvedimento. Cromwell nel 1651 epura ulteriormente il Parlamento degli elementi di opposizione (Barebone Parliament), ma, non trovando collaborazione, lo scioglie nel 1653 e assume il titolo di Lord Protettore di Inghilterra, Scozia e Irlanda, instaurando di fatto una dittatura personale.

  • Evento: 1648 Pace dell'Aia
  • Evento: 1651 Cromwell promulga l'Atto di Navigazione

Storia in Italia

Nel 1648 gli Spagnoli abbattono la Repubblica di Napoli e restaurano il loro potere.
Nel 1649 papa Innocenzo X riprende la guerra per il possesso di Castro; la città è conquistata e distrutta dalle truppe pontificie.
Gli Spagnoli, con l'aiuto di Ferdinando II di Toscana, cacciano i Francesi da Piombino e Portolongone, che vengono assegnate alla famiglia Ludovisi, erede degli antichi signori della città.
Carlo Emanuele II (1634-75), è maggiorenne a 16 anni, ma la madre, Cristina di Borbone, lo influenzerà fino alla morte (1663), mantenendo il ducato sempre sotto l'influenza francese.

  • Evento: 1648 Gli Spagnoli abbattono la Repubblica di Napoli e restaurano il loro potere

Religione e filosofia

Nel 1651 il filosofo inglese Thomas Hobbes (1588/1679)scrive Il Leviatano, in cui sono esposte le sue idee politiche. Il leviatano è un mostro marino biblico che viene assunto come simbolo della sovranità assoluta. Hobbes è teorico dell'assolutismo regio e tenta di dare una legittimazione al potere autoritario degli Stuart nell'Inghilterra travolta dalla guerra civile. Si inserisce nel dibattito dei giusnaturalisti, sostenendo una concezione materialistica e utilitaristica, non provvidenzialistica, della monarchia. A differenza della maggioranza dei giusnaturalisti sostiene che il patto sociale è irrevocabile e unilaterale, il sovrano ne è estraneo e non vincolato (legibus solutus).
Si stacca dai giusnaturalisti anche per la sua concezione pessimistica dell'uomo, nemico anche dei suoi simili (homo homini lupus) e per la sua idea di uno stato di natura caratterizzato dal disordine e dalla violenza (bellium omnia contra omnes).
Con Hobbes ha inizio lo studio dell'etica su basi rigidamente psicologiche, senza alcun ricorso a principi metafisici o teleologici. Materia e movimento spiegano tutta la realtà, compreso l'uomo, al pari di tutti gli enti fisici. La sua concezione è materialistica (ammette la sola realtà materiale e nega il dualismo cartesiano), meccanicistica (tutto è spiegabile secondo una concatenazione di causa ed effetto) e quindi deterministica. Dal punto di vista epistemologico professa il Sensismo associazionistico e il Nominalismo. "Vero e falso sono attributi delle parole non delle cose" scrive Hobbes. La ragione non ha alcuna implicazione ontologica, ma è definita come puro procedimento formale di connessione dei nomi.
Nel 1651 con il Primo atto di Navigazione vengono adottate ufficialmente dagli Inglesi le misure protezionistiche del Mercantilismo. Si tratta di un insieme di dottrine politiche ed economiche che considera come principale attività economica di uno Stato la produzione e il commercio nazionale piuttosto che la produzione agricola e che crede che la ricchezza di una nazione poggi sulla disponibilità di moneta. Per questo ritiene che occorra evitare la fuga di capitali all'estero con l' imposizione di forti dazi che scoraggino le importazioni.
Nel 1657 viene fondata l'Accademia del Cimento , dal Principe Leopoldo di Toscana, amico e discepolo di Galileo . Il patrimonio lasciato in eredità ai posteri è oggi conservato presso il Museo di Storia della Scienza di Firenze.

  • Evento: 1651 Hobbes scrive Il Leviatano

Letteratura

Cyrano de Bergerac (1619-1655), scrittore francese, celebre per i suoi duelli e la vita disordinata e avventurosa, diventerà il protagonista di una famosa commedia di Edmod Rostand: Cyrano de Bergerac del 1897. Scrive una commedia in prosa, Il pedante gabbato (1654), la prima parte di un Trattato di fisica, una tragedia La morte di Agrippina e le Lettere (1654), un'opera esemplare come esercizio di stile della prosa barocca francese, fatta di giochi linguistici, di metafore, esagerazioni, galanterie, secondo la moda del tempo. Ma le sue opere migliori sono i romanzi di fantascienza, chiamati a quel tempo romanzi straordinari: L'altro mondo, o Gli stati e imperi della luna (1657), Gli stati e imperi del sole (1662). In esse l'autore, con esuberante fantasia e ricchezza di immagini, esprime coraggiose teorie filosofiche e scientifiche altrimenti proibite, quali la costituzione atomica dei corpi, il movimento della terra, l'infinità dei mondi.
Il più grande poeta olandese, Joost van den Vondel (1587-1679), autore di poesie satiriche, dopo la conversione al cattolicesimo scrive un dramma di argomento religioso, Lucifero, nel 1654.

  • Evento: 1654 Joost van den Vondel scrive il dramma religioso Lucifero

Arte e architettura

Francesco Maria Richini inizia la costruzione del Palazzo di Brera a Milano, conclusa nel 1686.
A Firenze Pietro da Cortona pubblica il Trattato della pittura e scultura, in cui la pratica artistica è subordinata alla propria funzione morale. Egli è inoltre incaricato da papa Innocenzo X di affrescare con Scene dell'Eneide la volta della galleria nel Palazzo Pamphili di piazza Navona a Roma; qui Gian Lorenzo Bernini realizza la Fontana dei Quattro Fiumi, sempre in Piazza Navona, oltre ad avviare i lavori di edificazione del Palazzo Ludovisi, oggi Montecitorio, per la famiglia di papa Innocenzo X; interrotta alla morte del pontefice nel 1655, la costruzione è ripresa nel 1694 da Carlo Fontana, che mantiene inalterato il progetto berniniano della facciata.
Il castello di Maisons Lafitte di François Mansart riassume nella sua eleganza, semplicità ed essenzialità, l'elegante e proporzionato stile francese.

  • Evento: 1651 Bernini termina la Fontana dei Quattro Fiumi

Musica

Il violino, lo strumento di registro più acuto all'interno del gruppo degli archi moderni occidentali, viene perfezionato in Italia, a Cremona, da tre famose famiglie di liutai: gli Amati, i Guarneri e gli Stradivari dal 1650 al 1740. In particolare Antonio Stradivari, forte dell'esperienza tramandatagli dalle generazioni precedenti, costruisce strumenti di altissima qualità. Parallelamente alle migliorìe apportate dai liutai, fiorisce una ricca letteratura per violino, privilegiato, rispetto agli archi più gravi, nell'interpretare la linea melodica principale, secondo quello stesso processo che avviene in contemporanea nelle composizioni vocali.

  • Evento: In Italia viene perfezionato il violino

Scienza e tecnologia

La pompa pneumatica, sviluppata intorno al 1650 dal fisico tedesco Otto von Guericke (1602-86) viene usata per dimostrare che il suono non può diffondersi attraverso il vuoto. Nel 1654 Guericke effettua a Magdeburgo un famoso esperimento nel quale due pariglie di cavalli tentano inutilmente di separare due semisfere unite, all'interno delle quali è stato praticato il vuoto, dimostrando dunque la potenza della pressione dell'aria, che sarà più tardi sfruttata dai primi motori a vapore.

  • Evento: 1650 Otto von Guericke perfeziona la pompa pneumatica

1654

Storia nel mondo

La guerra tra Francia e Spagna si conclude nel 1659 con la Pace dei Pirenei , vantaggiosa per la Francia, che acquista il Rossiglione e la Cerdaña, fissando ai Pirenei il confine fra i due Stati. La Francia diventa la più grande potenza nel continente europeo.
Cromwell prosegue la sua aggressiva politica estera, stipulando vantaggiosi accordi commerciali con Svezia, Danimarca e Portogallo. Muove guerra alla Spagna (1654-59), che attacca nelle colonie americane, dove conquista la Giamaica, e in Europa al fianco dei Francesi nelle Fiandre, dove gli Inglesi prendono Dunkerque. Lo scontento per il dispotismo di Cromwell in Inghilterra è grande, come dimostra anche la continua opposizione dei Parlamenti che si succedono, tanto che alla sua morte nel 1658, il figlio Richard non riesce a reggere il potere e si dimette. Segue un periodo di conflitti fra realisti e cromwelliani, finche il generale Monk, con l'approvazione del Parlamento, nel 1660 restaura la monarchia, ponendo sul trono l'erede di Carlo I, Carlo II Stuart (1660-85).
La crescita del Brandeburgo e della Russia come potenze militari porta a un nuovo conflitto sul Baltico e in Polonia (1655-60), concluso con la Pace di Oliva del 1660, che segna il culmine della potenza svedese.
I Veneziani scacciano i Turchi dai Dardanelli nel 1656.
La crisi dell'Impero Ottomano viene affrontata, durante il regno di Maometto IV (1648-87), dal gran vizir Maometto Köprülü (1656-61), che riesce in parte ad arginare la decadenza.

  • Evento: 1658 Muore Cromwell
  • Evento: 1659 Pace dei Pirenei
  • Evento: 1660 Pace di Oliva

Storia in Italia

Nel 1655 ad aprile Carlo Emanuele II ordina il massacro dei protestanti vallesi: sono le pasque piemontesi. L'intervento dei paesi protestanti e in particolare dell'Inghilterra lo costringe a desistere: dopo qualche mese emana da Pinerolo le cosiddette patenti di grazia, con cui pone fine alle stragi.
Venezia ottiene ancora qualche brillante successo nel Mediterraneo (Paro, 1651; Dardanelli , 1656).
La situazione dell'Italia al termine della guerra tra Francia e Spagna (1659) è disastrosa: dominano povertà, inerzia e arretratezza.

  • Evento: 1655 Pasque piemontesi

Religione e filosofia

Tra il 1656 e il 1657 lo scienziato e filosofo francese Blaise Pascal (1623/1662), inventore tra l'altro della pascalina, la prima calcolatrice, scrisse Le provinciali, che insieme ai Pensieri costituiscono le sue opere più note. Razionalista cartesiano, per la sua formazione scientifica, ne avverte però subito i limiti: il modello del ragionamento matematico è inadeguato a cogliere la complessità dell'esperienza umana, per questo allo "esprit de geometrie" della raison ,contrappone l'"esprit de finesse" del coeur perchè "Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce".
La sua concezione della vita e dell'uomo è efficacemente sintetizzata nella sua nota frase: "L'uomo è solo una canna, la più fragile della natura, ma una canna che pensa. Non occorre che l'universo intero si armi per annientarlo; un vapore, una goccia d'acqua basta per ucciderlo. Ma quand'anche l'universo lo schiacciasse, l'uomo sarebbe pur sempre più nobile di quel che lo uccide, perché sa di morire, sa la superiorità dell'universo, mentre l'universo non ne sa nulla." (Pensieri).
È famoso anche il suo argomento della scommessa sull'esistenza di Dio.
Dalla metà del 1600 si sviluppa il Movimento dei Wagakusha o Yamatologi, noto anche come Movimento dello Shinto Puro, contro il sincretismo religioso, per uno Shinto libero dalle contaminazioni con il Buddhismo e il Confucianesimo e da tutte le sovrastrutture ideologiche mitologiche, rituali, sedimentate nei secoli e mutuate da ambienti estranei al Giappone. Inizialmente nasce come corrente culturale di studi filologici e storici., con forte accento nazionalistico. Notevoli sono gli effetti politici indiretti: riconfermando l'origine divina degli imperatori pongono in crisi il sistema di potere delegato agli Shogun e contribuiscono alla restaurazione del governo imperiale. Fondato da Kitamura Kigin (1618/1705), tra i suoi esponenti di spicco c'è il sacerdote shintoista Kada no Azumaro (1668/1736).

  • Evento: 1657 Pascal pubblica Le provinciali

Letteratura

Blaise Pascal (1623-1662), matematico, fisico e filosofo francese, impegnato in una multiforme attività scientifica si dedica, in seguito a una profonda crisi religiosa, alla ricerca intellettuale e personale della fede cristiana; fa parte del circolo dei giansenisti di Port Royal, ove si ritirerà a trascorrere i suoi ultimi anni. Scrive Le provinciali (1656-57), un pamphlet di 18 lettere in cui si schiera contro i Gesuiti con argomenti dottrinali esposti in un linguaggio totalmente nuovo per quel tipo di materia. L'educazione laica e scientifica di Pascal farà di questo testo, agile e brillante, il prototipo dei pamphlet di stampo illuministico. L'altra sua opera celebre, i Pensieri (postumi, 1670) affrontano il problema della condizione umana, tesa fra estrema miseria, data dai suoi limiti, ed estrema grandezza, data dalla sua coscienza. La fede in Dio, un Dio nascosto e inconoscibile, è un percorso difficile e tormentoso, che deve saper dare risposte all'uomo, profondamente scisso fra mente e cuore.
In Germania, il poeta e mistico Paul Gerhardt (1607-76), il più grande innografo protestante, è autore di straordinari Lieder religiosi, tra cui O capo insanguinato, del 1656. Uno dei suoi canti corali, La passione secondo Matteo, verrà musicata da Johan Sebastian Bach .

  • Evento: 1656 Gerhardt compone O capo insanguinato

Arte e architettura

In questi anni Gian Lorenzo Bernini opera a Roma in importanti realizzazioni per la Cattedrale di San Pietro. Realizza la statua di Costantino e la grandiosa cattedra bronzea per l'abside, introdotta dal baldacchino già collocato al centro della crociera. Tra il 1657 e il 1666 lavora al colonnato, quadriportico paleocristiano interpretato in chiave barocca a rispondere ad esigenze di carattere rituale, e costruisce la Scala Regia che raggiunge i piani superiori del Palazzo Vaticano partendo dal fianco della Basilica. Lavora inoltre alla Chiesa di Sant'Andrea al Quirinale per i Gesuiti, che pensa a pianta ovale con fastosa decorazione. La grande pestilenza che colpisce la città di Napoli, in cui muoiono gli artisti Aniello Falcone, Massimo Stanzione e Bernardo Cavallino, determina un punto di svolta per la pittura napoletana, i cui protagonisti saranno, nella seconda metà del secolo, Mattia Preti , Francesco Solimena e Luca Giordano, vicini al colorismo veneziano ed al grandioso stile romano.
A Parigi Louis Le Vau intraprende la costruzione del Castello di Vaux-le-Vicomte; lavora al ciclo decorativo del Castello Charles Le Brun, protagonista del classicismo accademico; Le Vau interverrà successivamente nei lavori al fronte est del Louvre e a Versailles.
Ad Amsterdam viene dispersa all'asta la collezione di Rembrandt , ricca di opere d'arte italiane, tedesche e fiamminghe.

  • Evento: 1657 Bernini inizia a lavorare al colonnato della Basilica di San Pietro

Musica

Il koto diventa lo strumento nazionale del Giappone. Si tratta di uno strumento a pizzico, tipo cetra, con cassa di risonanza lunga circa due metri, sopra la quale sono poste tredici corde di seta della stessa lunghezza e appoggiate su altrettanti ponti mobili. Lo strumento è poggiato per terra mentre l'esecutore, in ginocchio, fa vibrare le corde, premute dalla mano sinistra, con dei plettri d'avorio legati alle dita della mano destra; produce in questo modo armonie basate su vari tipi di scale pentatoniche.

  • Evento: Il koto diventa lo strumento nazionale del Giappone

Scienza e tecnologia

L'olandese Christiaan Huygens (1629-95) nel 1656 inventa l'orologio a pendolo.
In antagonismo contro lo statico aristotelismo delle università nasce in Italia l'istituzione dell'Accademia, cenacolo di studiosi uniti dallo stesso interesse per la cultura. La prima viene fondata a Roma nel 1601 da Federico Cesi che le darà il nome di Accademia dei Lincei e ad essa parteciperà Galileo . La seconda viene fondata a Firenze nel 1657 col nome di Accademia del Cimento. Ad essa si ispireranno subito altre nazioni (Inghilterra, Francia, Prussia).

  • Evento: 1656 Christiaan Huygens inventa l'orologio a pendolo
  • Evento: 1657 Viene fondata a Firenze l'Accademia del Cimento

Sapere consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!