Cenolestidi

sm. pl. [da ceno-1+greco (i)stes, ladro]. Famiglia (Caenolestidae) di Marsupiali Paucitubercolati, comprendente 3 generi e 7 specie diffuse lungo le foreste del versante occidentale della catena andina, dette anche ratti-opossum. Lunghi da 9 a 13 cm, più altrettanti di coda, somigliano a toporagni o a ratti, secondo le specie. Il marsupio è sviluppato nei giovani, ma scompare negli adulti. Le femmine hanno solo 2 mammelle inguinali. I Cenolestidi hanno costumi terrestri, crepuscolari o notturni, sono insettivori e alcuni anche carnivori; vivono sino a 4000 m in foreste e zone attigue, ma con areali discontinui e molto limitati, in Venezuela, Colombia, Ecuador, Perú e una piccolissima parte del Cile. Il genere principale è Caenolestes, con 5 specie tra cui le più note sono Caenolestes fuliginosus e Caenolestes obscurus; gli altri generi sono Lestoros e Rhyncholestes.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora