Rósso, Rènzo

narratore e drammaturgo italiano (Trieste 1926). Diplomato in violino, laureato in filosofia, dirigente RAI e collaboratore di quotidiani e riviste (Nuovi argomenti, L'Espresso, Avanti!, The London Magazine), fruisce di complesse radici culturali di tradizione mitteleuropea. Ha scritto i racconti L'adescamento (1959), Sopra il museo della scienza (1967), Gli uomini chiari (1974) e i romanzi La dura spina (1963, 1981, 1989), Il segno del toro (1980), Le donne divine (1988), L'adolescenza del tempo (1991) e Il trono della bestia (2002), ambientato nell'anno Mille. È autore anche di opere teatrali: La gabbia (1968), Il concerto (1979), Un corpo estraneo (1984), Il pianeta indecente (1984), L'imbalsamatore (1997). Narratore acuto e raffinato, indaga le contraddizioni umane con “uno sguardo che parte da milioni di occhi e spazia a trecentosessanta gradi sul mondo” (Calvino). Nel 2002 ha pubblicato Il trono della bestia e nel 2003 La casa disabitata.

Trovi questo termine anche in:

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora