Riccióne

Indice

comune in provincia di Rimini, 12 m s.m., 17,12 km², 33.887 abitanti (riccionesi), patrono: san Martino di Tours (11 novembre).

Generalità

Cittadina della Riviera Adriatica, alla destra della foce del torrente Marano. L'abitato si dispone con pianta regolare a ridosso dell'arenile ed è attraversato dal corso terminale del rio Melo, che in prossimità della foce forma la darsena (o porto-canale). Villaggio di pescatori sino alla fine dell'Ottocento, Riccione divenne in seguito una delle più rinomate località di turismo balneare dell'Adriatico. La città si è ampliata lungo la costa con ampi viali alberati, ville, giardini e numerosi alberghi, soprattutto a NW, dove si è congiunta con Rimini dando luogo a una conurbazione balneare.

Storia

Il borgo medievale, in origine luogo di sosta lungo la via Flaminia, si sviluppò attorno al castello, attestato dal Duecento, della famiglia guelfa fiorentina degli Agolanti. Possedimento della signoria dei Malatesta nel sec. XIV, condivise le vicende storiche di Rimini, da cui si rese autonoma nel 1922.

Arte

La chiesa di San Martino, risalente al 1237, custodisce il sepolcro del beato Alessio. Il castello dei marchesi Agolanti, detto “della Tomba”, ristrutturato nel sec. XVI, sorge su una collina a poca distanza dal centro abitato.Il Centro Culturale della Pesa ospita la Biblioteca Comunale, gli Archivi Storici e il Museo del Territorio, con reperti dell'Età del Ferro e del Bronzo, materiale lapidario e fittile di epoca romana. Dal 1991 è attivo il Museo all'aperto di sculture contemporanee, con opere di artisti italiani e stranieri.

Economia

L'economia della cittadina si basa prevalentemente sul turismo: Riccione vanta una notevole offerta alberghiera, di strutture ricreative, di centri termali (Terme di Riccione), di parchi tematici e acquatici (Aquafan, Beach Village, Delphinarium), di negozi alla moda (noto è il cosiddetto “salotto” di viale Ceccarini). In crescita sono anche il turismo congressuale e quello sportivo, che si avvale di strutture di alto livello (piscina olimpionica, centro tennistico, pattinodromo e stadio del nuoto); banchine riservate al diporto si trovano nel porto-canale alla foce del rio Melo. Nell'agricoltura è predominante la coltivazione degli ortaggi, della frutta e della vite. Sviluppati sono i comparti ittico e quello industriale (alimentare, conserviero, meccanico e dei materiali da costruzione).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora