San Giòrio di Susa

Indice

comune in provincia di Torino (43 km), 420 m s.m., 19,60 km², 949 ab. (sangioriesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro della bassa valle di Susa, situato sulla sponda destra della Dora Riparia, addossato a un colle isolato nel fondovalle. Nel Medioevo Sanctus Glorius appartenne alla Chiesa di Oulx. Il borgo fu poi dei Carracci Fiocchetti di Villarfocchiardo, che sul rilievo costruirono un castello (sec. XII), distrutto dal Catinat nel 1691.§ La cappella di San Sebastiano conserva sulla facciata resti di affreschi quattrocenteschi (San Giorgio e due santi). Il campanile della parrocchiale di San Giorgio è del sec. XI. Sul colle che domina il paese sono le rovine dell'antico castello.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali e foraggi) e sull'allevamento bovino; è presente una piccola industria meccanica.§ In occasione della festa patronale ha luogo una rievocazione storica in costume, con il tradizionale corpo degli spadonari, che in sgargianti abiti medievali si esibiscono in danze ed evoluzioni con le spade.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora