Scutigeromòrfi

sm. pl. [sec. XIX; dal latino scutum, scudo+-gero+-morfo]. Ordine (Scutigeromorpha) di ArtropodiChilopodi. Hanno dorsalmente soltanto 8 grandi tergiti tra cui sono intercalati 7 piccoli tergiti difficilmente visibili. Le loro antenne, molto lunghe, sono costituite da ca. 400 articoli; lunghissime e fragili anche le zampe, il cui tarso comprende un grande numero di articoli. Hanno spiracoli singoli che si aprono in posizione mediana sulle piastre dorsali e occhi composti ben sviluppati. Sono predatori notturni di invertebrati, veloci e presenti in tutto il mondo, soprattutto in ambienti tropicali. Il genere principale è Scutigera, la cui specie di gran lunga più comune nell'Europa meridionale. è Scutigera coleoptrata, nota come centopiedi.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora