Sincai, Gheorghe

storico e filologo romeno (Rîciul 1754-Sinca 1816). Chiamato nel 1772 come professore nel Seminario di Blaj, prese gli ordini nel 1774 e conseguì il dottorato in filosofia presso il Collegio De Propaganda Fide di Roma. Grazie agli archivi e alle biblioteche romane, realizzò quella raccolta di documenti che, arricchita durante il viaggio di ritorno (1779) dal materiale rintracciato negli archivi viennesi, doveva costituire la base della sua opera fondamentale, Cronaca dei Romeni e di molti altri popoli, di cui Sincai non riuscì a vedere la pubblicazione: un saggio, sottoposto all'esame della censura, venne dichiarato pericoloso e sequestrato (1811). Di fatto la Cronaca riflette il credo della scuola transilvana, sostenendo in polemica con storici magiari e stranieri la priorità dell'elemento latino e la sua continuità sul suolo di Dacia. Accusato di cospirazione contro lo Stato, Sincai che nel 1782 aveva assunto la direzione delle scuole nazionali e nel 1784 aveva abbandonato l'ordine monastico, venne processato e dimesso (1794). Come filologo, Sincai ha legato il suo nome alla grammatica di S. Micu. É anche autore di manuali per la popolarizzazione della scienza.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora