archicèmbalo

sm. [sec. XVI; archi-+cembalo]. Strumento musicale derivato dal clavicembalo e inventato da Nicola Vicentino verso la metà del sec. XVI . Munito di 6 tastiere, aveva l'ottava divisa in 31 parti per consentire l'esecuzione di musiche composte nei tre generi della musica greca (diatonico, cromatico, enarmonico) e per applicare agli strumenti a tastiera l'accordatura naturale. La difficoltà dell'accordatura e dell'esecuzione ne impedì la diffusione.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora