cenestèsi o cenestesìa

sf. [sec. XIX; da ceno-+-estesia]. Complesso di sensazioni generale, continuo e uniforme, proveniente da tutte le parti dell'organismo e determinante nell'individuo uno stato generale di benessere (variazione positiva) o di malessere (variazione negativa). Disturbi della cenestesi (cenestopatie) si osservano in soggetti affetti da distonia neurovegetativa, nevrastenia, nevrosi, disturbi psicosomatici.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora