inibire

v. tr. (ind. pr. inibisco-sci) [sec. XIV; dal latino inhibēre]. Vietare, impedire qualche cosa d'autorità: il medico gli ha inibito l'alcol perché è un epatico; gli è stato inibito l'accesso all'università. Più generale, impedire: la timidezza gli inibisce la conversazione; rendere incerto, malsicuro: i continui rimproveri del padre l'hanno inibito. § Il pp. è usato in psicologia anche come agg. e sm.: un inibito, persona impedita nell'esplicazione di determinate funzioni psichiche.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora