interrogatóre

agg. e sm. (f. -trice) [sec. XVII; da interrogare]. Che, chi interroga, soprattutto per ragioni relative al suo ufficio: quel professore è un interrogatore indulgente. In particolare, in informatica, organo di elaboratore che effettua interrogazioni. Nelle telecomunicazioni, interrogatore-risponditore, apparecchiatura radioelettrica costituita da una trasmittente che emette un segnale quando attivata dalla ricezione di un predeterminato radiosegnale, e che permette così di individuare su uno schermo radar la traccia di un aereo “interrogato” da un'emittente di terra. Questa apparecchiatura, nota anche sotto la denominazione di trasponder, è largamente utilizzata nel controllo del traffico aereo a mezzo radar, specie quando l'identificazione di un aereo può risultare incerta, o disturbata da fenomeni meteorologici (pioggia, grandine, neve). Capitale importanza ha avuto anche la sua variante per uso militare, nota sotto la sigla IFF.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora