lattazióne

Indice

sf. [sec. XV; da latte].

1) Attività funzionale della ghiandola mammaria tipica delle femmine dei Mammiferi; per estensione, la produzione e la escrezione del latte, galattopoiesi. § La produzione e la secrezione del latte dopo il parto sono controllate da una complessa sequenza di interazioni ormonali. Dopo il parto il decremento dell'ormone progesterone, causato dalla perdita della placenta, dà inizio alla produzione del latte. Inoltre la ghiandola pituitaria inizia a secernere grandi quantità di prolattina che ha il compito di stimolare le mammelle a produrre latte. Se il latte non viene rimosso dalla mammella la secrezione della prolattina si blocca.La durata della lattazione varia da specie a specie ed è massima nell'umana (ca. un anno): in genere inizia poche ore (nella donna 2-4 giorni) dopo il parto e si protrae finché la prole non è in grado di assimilare altri alimenti. Più precisamente, la lattazione ha inizio dopo l'espulsione del contenuto uterino dato che essa si verifica anche in seguito ad aborti (nella donna, dopo il quarto mese). La fase iniziale è caratterizzata dalla secrezione del colostro, cui segue la montata lattea, cioè la produzione di latte vero e proprio. La fuoruscita del latte attraverso il capezzolo è inserita in un riflesso neuroendocrino indotto dalla suzione: dai recettori tattili cutanei del capezzolo, all'atto del succhiamento, partono impulsi nervosi che raggiungono l'ipotalamo; da qui, attraverso gli assoni che originano dai nuclei ipotalamici sopraottico e paraventricolare, lo stimolo raggiunge la neuroipofisi dove viene liberata in circolo l'ossitocina che favorisce la secrezione del latte nei dotti mammari. Nella ghiandola mammaria l'ossitocina stimola la contrazione delle cellule mioepiteliali, che comprimono gli alveoli, permettendo l'espulsione del loro contenuto. Grazie a tale meccanismo, nei bovini è possibile prolungare la lattazione anche dopo lo svezzamento del vitello ricorrendo a idonea mungitura. La quantità e qualità del latte variano secondo le specie, le caratteristiche individuali, l'età della femmina; la composizione del latte varia anche nel corso della poppata e nelle diverse ore del giorno. La lattazione è influenzata, inoltre, dall'alimentazione e da fattori climatici.

2) Quantità di latte prodotta da una mucca in un anno.

3) Ant., allattamento.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora