neojacksonismo

sm. [neo-+jacksonismo]. Concezione sviluppatasi particolarmente in Francia a opera di Th. Ribot verso la fine del sec. XIX, come rielaborazione delle teorie del neurologo inglese J. H. Jackson, secondo la quale esiste una gerarchia delle funzioni mentali che vengono acquisite in un certo ordine; nel caso di deterioramento psichico, le ultime funzioni acquisite sono le prime a scomparire.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora