ossificazióne

sf. [sec. XVIII; da ossificare]. Processo di formazione del tessuto osseo che consiste essenzialmente nella differenziazione istologica degli osteoblasti; centri di ossificazione, zone di connettivo o di tessuto pericondrale fetale in cui si formano i primi elementi di tessuto osseo; sono numerosi e si sviluppano in varie epoche della vita fetale secondo le ossa cui si riferiscono. § Ossificazione eterotopica, formazione di tessuto osseo in organi al di fuori dello scheletro. Può insorgere in seguito a un trauma, come avviene per esempio nella miosite ossificante che colpisce gli atleti, nella quale i nuclei di ossificazione sono localizzati nei muscoli. In altri casi è impossibile individuare un motivo scatenante, come nelle ossificazioni eterotopiche dei muscoli paralizzati, i quali presentano una particolare predisposizione alla formazione di tessuto osseo.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora