palificata

sf. non comune [sec. XV; f. del pp. di palificare]. Sistema di fondazione costituito da un insieme di pali, detto anche palafitta, che, infissi o gettati opportunamente nel terreno, lo consolidano per costipamento; su di una palificata può costruirsi una piattaforma, nel qual caso i carichi vengono riportati su strati di terreno profondo più resistente di quelli superficiali. Nel caso di terreni molto cedevoli e a scarsa resistenza si realizza la palificata sospesa, nella quale i pali, non raggiungendo gli strati resistenti del terreno, trasmettono i carichi per attrito laterale. Posti ad intervallo regolare (minimo cinque volte il diametro, e calcolato proporzionalmente alla lunghezza dei pali) sono uniti fra loro da una rete di travi rovesce che collegano la struttura dell'edificio alla fondazione.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora