scleròtomo

sm. [sec. XIX; sclero-+-tomo]. In embriologia, massa di mesenchima che prende origine dal peduncolo interno del somite e nel cui interno si forma una cavità detta sclerocele. Lo sclerotomo, poi, si estende, e si interpone tra la muscolatura da una parte e gli organi assili (tubo midollare, corda e vasi) dall'altra; nei vertebrati darà origine ai corpi vertebrati e a parte del cranio.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora