tripùdio

Indice

sm. [sec. XIV; dal latino tripudíum, propr., danza a tre tempi (da tri-, tri-, e pes pedis, piede)].

1) Danza sacra eseguita in Roma dai Salii, sacerdoti “danzatori”. Traeva nome dall'essere eseguita con un movimento scandito da tre battute di piede alla volta. Veniva detto tripudio anche l'auspicio derivato dal modo di mangiare dei polli: se nell'affrettarsi al cibo lasciavano cadere a terra, dal becco, alcune briciole, ciò era considerato dai Romani di ottimo auspicio prima della battaglia. La connessione è nel fatto che la danza dei Salii era una danza di guerra.

2) Per estens., lett., danza vivace e gioiosa. Più comune, manifestazione rumorosa di gioia, festa esultante: il tripudio della folla all'annuncio della vittoria. Fig., spettacolo, visione che comunica un'impressione di gioiosa vitalità: i campi erano un tripudio di colori.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora