viòla (musica)

sf. [sec. XIV; dal provenzale viola]. Strumento della famiglia del violino del quale riproduce la struttura in dimensioni di poco superiori, con un'accordatura di una quinta più bassa (do², sol², re3, la3) e un timbro più scuro e velato . Costituisce il perfezionamento di un'ampia famiglia di strumenti diffusissimi nel Rinascimento e nel barocco in due grandi categorie (da braccio e da gamba) e in cinque misure che facevano riferimento ai cinque tradizionali registri della polifonia vocale: soprano o discanto, contralto, tenore, basso, contrabbasso o violone. Il ruolo della viola come strumento solistico fu decisamente ridimensionato dalla comparsa del violino. Divenuta un elemento fondamentale della moderna orchestra (sin dal sec. XVII), fu rimessa in auge dal classicismo viennese e soprattutto dai romantici, che ne svelarono la mirabile ricchezza espressiva.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora