zimbèllo

sm. [sec. XIII; dal provenzale cembel, piffero, dal latino volgare cymbellum, dim. del classico cymbălum, cembalo]. Uccello che, legato generalmente a una piccola fune, manovrata dall'uccellatore, o posto su un posatoio alla cima di un bastone, viene fatto svolazzare perché serva da richiamo agli altri volatili. Fig., allettamento, lusinga; in particolare, di persona che è oggetto di risa o di scherno: è lo zimbello di tutti i suoi compagni.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora