Raganella comune

Raganella-comune

NOME ITALIANO: Raganella comune

SPECIE: Hyla arborea

LUNGHEZZA: 4-6 cm

DISTRIBUZIONE: Europa centrorientale

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Anfibi

ORDINE: Anuri

FAMIGLIA: Ilidi

GENERE: Hyla

La raganella comune è diffusa in gran parte dell’Europa centrale e orientale. Vive nei boschi e nei canneti, soprattutto in prossimità di raccolte d’acqua. Ha la pelle liscia ma non umida, di colore verde chiaro, talvolta sfumante nell’azzurro; gli arti sono snelli e solo all’apparenza gracili. La pupilla è orizzontale e l’occhio, prominente, è scuro; dall’occhio parte una banda scura che percorre tutto il corpo fino all’inguine. La presenza della raganella comune è segnalata dall’acuto, intermittente gracidare del maschio, che nell’emettere il suo richiamo rigonfia enormemente la sacca golare che funge da cassa di risonanza. La raganella comune si nutre di piccoli insetti, ed è attiva soprattutto di notte. In occasione del periodo riproduttivo, che avviene, a seconda delle zone, dalla primavera inoltrata a tutta l’estate, la raganella discende dagli alberi e dalle canne e si porta nelle pozze d’acqua in cui ha luogo l’accoppiamento. Le larve acquistano l’aspetto degli adulti in 10-12 settimane, quando finisce la fase acquatica del ciclo biologico. La raganella italiana (Hyla intermedia) è pressoché identica all’aspetto esteriore, al punto che la distinzione fra le due specie è possibile solo su base genetica.