Rana dei fossi

default

NOME ITALIANO: Rana dei fossi

SPECIE: Rana lessonae

LUNGHEZZA: 7-9 cm

DISTRIBUZIONE: Europa centrale, Asia

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Anfibi

ORDINE: Anuri

FAMIGLIA: Ranidi

GENERE: Rana

La rana dei fossi, a distribuzione centroeuropea, è diffusa dalla Francia alla Russia, dalla Svezia all’Italia settentrionale e ai Balcani settentrionali. Nel nostro Paese è presente nelle zone di pianura e in quelle collinari e di media montagna. Ha corpo robusto con muso appuntito e occhi prominenti. Il dorso ha un’uniforme colorazione bruna, che può virare al verde oliva nella parte anteriore; la parte posteriore della coscia è tipicamente gialla o arancione, marmorizzata di marrone o nero; il maschio ha 2 sacchi vocali di colore chiaro. La rana dei fossi si nutre di insetti e di vari invertebrati. I siti riproduttivi sono piccoli stagni, paludi, pozze e ruscelli con abbondante vegetazione; la femmina può deporre fino a 10 000 uova in ammassi gelatinosi rotondeggianti ancorati alla vegetazione sommersa; le uova si schiudono dopo 10-15 giorni e i girini terminano la metamorfosi in capo a 2-3 mesi.