Rospo smeraldino

Rospo-smeraldino

NOME ITALIANO: Rospo smeraldino

SPECIE: Bufo viridis

LUNGHEZZA: 7-10 cm

DISTRIBUZIONE: Bacino del Mediterraneo, Europa, Asia

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Anfibi

ORDINE: Anuri

FAMIGLIA: Bufonidi

GENERE: Bufo

Il rospo smeraldino frequenta le zone aride o asciutte dell’area mediterranea e quelle steppose dell’Europa e dell’Asia; in Italia è presente in tutto il territorio, tranne che sulla catena alpina. Il suo nome deriva dal colore verde intenso delle macchie che ricoprono il dorso e spiccano sullo sfondo marroncino della pelle. Ha aspetto massiccio, con arti brevi. È attivo di notte, quando si mette a caccia di insetti di ogni genere che cattura estroflettendo velocemente la lingua. Rispetto al rospo comune, con cui condivide gran parte della conformazione e delle abitudini, si riproduce più tardivamente, in primavera inoltrata o all’inizio dell’estate. Se fortemente disturbato, emette una secrezione irritante dal forte odore agliaceo. Rispetto al rospo comune, lo smeraldino è più legato all’ambiente acquatico, dal quale non si allontana mai eccessivamente. Altra specie presente in Europa è il rospo calamita (Bufo calamita).