Questo sito contribuisce alla audience di

Alliata, Giusèppe

principe di Villafranca e patriota (Napoli 1787-1844). Nel generale malcontento per il trasferimento a Palermo della corte di Ferdinando IV, si oppose nel 1810 alle imposizioni del governo napoletano. Arrestato e deportato, fu liberato grazie all'intervento inglese. Partecipò al governo costituzionale (1812) come presidente della Camera dei Pari e ministro degli Esteri. Dopo la Restaurazione fu, in seguito alla rivoluzione palermitana del 1820, presidente della giunta di Stato.

Media


Non sono presenti media correlati