Questo sito contribuisce alla audience di

Aràngio Rùiz, Vincénzo

giurista italiano (Napoli 1884-Roma 1964). Figlio di Gaetano, fu professore di diritto romano a Perugia, Cagliari, Messina, Modena, Napoli, Roma; fu inoltre ministro di Grazia e Giustizia nel gabinetto Badoglio, ministro della Pubblica Istruzione nel secondo governo Bonomi e nel successivo ministero Parri. Insigne studioso del diritto romano, soprattutto dell'età ellenica e del Basso Impero e cultore della papirologia giuridica, interpretò antichi documenti latini provenienti dalle città vesuviane e dall'Egitto, fra i quali rinvenne frammenti inediti delle istituzioni di Gaio. Tra le opere: Storia del diritto romano (1949), Istituzioni del diritto romano (1957).