Questo sito contribuisce alla audience di

Béchi, Stanislào

patriota (Portoferraio 1828-Włocławek 1863). Valoroso combattente nella I e II guerra d'indipendenza, fu condannato a sei mesi di fortezza per aver sfidato a duello il generale Danzini che pare lo perseguitasse. Lasciato l'esercito dopo aver scontato la pena, combatté a fianco di Garibaldi, quindi si recò in Polonia tra gli insorti del 1863 e, con il grado di colonnello di Stato Maggiore, tenne per tre mesi la campagna contro forze russe preponderanti. Catturato, venne condannato a morte dopo un giudizio sommario.

Media


Non sono presenti media correlati