Questo sito contribuisce alla audience di

Barton, John

economista inglese (Stonghton 1789-forse Londra 1852). Uomo volto al senso pratico e fornito di acume, precorse alcune tesi di D. Ricardo e di K. Marx sulle possibilità di sostituire il lavoro al capitale. Usò le sue conoscenze statistiche per lo studio dell'impatto dell'uso delle macchine sui volumi di occupazione. Si erse contro le pessimistiche tesi malthusiane in tema di sviluppo demografico; sostenne l'impiego di manodopera in agricoltura, in un'epoca in cui la rivoluzione industriale determinava un largo travaso di lavoratori dall'agricoltura all'industria. Tra i suoi saggi: Observations on the Circumstances which Influence the Conditions of the Labouring Classes of Society (1817) e Inquire into the Causes of the Progressive Depreciation of Agricultural Labour in Modern Times (1820).

Media


Non sono presenti media correlati