Questo sito contribuisce alla audience di

Bettòlo, Giovanni

ammiraglio italiano (Genova 1846-Roma 1916). Contrammiraglio (1897), viceammiraglio (1905) e capo di Stato Maggiore della Marina (1907-11), fu deputato dal 1890 e più volte ministro della Marina (1899-1900; 1903; 1909-10). Caldeggiò l'adozione dei grossi calibri nelle artiglierie navali (Manuale teorico-pratico di artiglieria navale, 1879-81), difese l'impiego di motosiluranti veloci e si rivelò in più occasioni ottimo stratega e profondo conoscitore della tecnica marinara.

Media


Non sono presenti media correlati