Questo sito contribuisce alla audience di

Céspedes y Borja del Castillo, Carlos Manuel de-

patriota e uomo politico cubano (Bayamo 1819-San Lorenzo 1874). Dedicatosi alla lotta per l'indipendenza del suo Paese, fu alla testa dell'esercito rivoluzionario quando nel 1868 iniziò la “guerra dei dieci anni” contro la Spagna. Un'assemblea costituente riunita nel 1869 promulgò una Costituzione repubblicana, decretò l'abolizione della schiavitù ed elesse Céspedes presidente (10 aprile). Alcuni anni dopo, in seguito alle sconfitte subite dall'esercito rivoluzionario, dopo la rottura delle relazioni con gli USA, Céspedes fu privato dell'incarico (27 ottobre 1873). Rifugiatosi nella Sierra Maestra, l'anno seguente fu catturato nei pressi di San Lorenzo. Morì in circostanze poco chiare.

Media


Non sono presenti media correlati